gusto Fonte foto: Web
TECH NEWS

Il cibo virtuale ora è più reale con il chip che simula il gusto

L’Università di Singapore ha sviluppato un dispositivo che con la temperatura illude il cervello sul gusto recepito, in futuro sarà utilizzato negli ospedali

Gran parte dei sensi umani sono stati digitalizzati. Vista, udito, tatto e olfatto, infatti, sono parzialmente ricostruibili attraverso un computer. L’ultimo baluardo restava il gusto. E il verbo al passato è d’obbligo ora che l’Università di Singapore ha sviluppato un dispositivo in grado di similare il gusto.

Come simulare il gusto con un computer. Simulare il gusto è possibile grazie a un piccolo chip. In base a quanto viene riscaldato o raffreddato il dispositivo riprodurrà un sapore che simula quelli più elementari, come dolce o piccante. Funziona grazie a neuroni termicamente sensibili nella lingua che contribuiscono al senso del gusto. Un insieme di elementi termoelettrici che stimolano quei neuroni, ci ingannerà a pensare a un gusto presente nella nostra memoria. Negli studi preliminari, circa la metà dei partecipanti hanno riferito una sensazione di acidità quando il dispositivo è stato raffreddato a 18°, e una sensazione di dolcezza se riscaldato a 35°.

I lavori sulla simulazione del gusto a Singapore

(Tratto da YouTube)

Questo piccolo dispositivo in grado di simulare alcuni gusti è solo l’ultimo passo fatto verso questa direzione dall’Università di Singapore. In passato i ricercatori avevano già ideato un cucchiaio intelligente in grado di amplificare i sapori dell’amaro, del salato e dell’acido utilizzando gli elettrodi. E avevano anche ideato dei piccoli dispositivi per simulare in parte uno o più sapori.

Perché lavorare sulla simulazione del gusto

In definitiva questi dispositivi possono essere combinati in un sistema in grado di simulare “cibo virtuale” in ambienti digitali, ma soprattutto saranno utili a migliorare l’esperienza del mangiare nel mondo reale. Proprio per questo un ospedale di Singapore sta progettando uno studio a lungo termine con i cucchiai con il fine di ridurre l’assunzione di sale nei pazienti più anziani. In questo tipo di pazienti, infatti, il senso del gusto è stato compromesso con l’età. In questo modo, si spera che la pressione alta e altri problemi di salute possono essere evitati.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo