TECH NEWS

Il futuro dell'intelligenza artificiale passa per Google Translate

L’azienda ha pensato a una neural machine per il servizio di traduzioni mentre sul sito A.I. Experiments si possono testare le novità sull’intelligenza artificiale

Google sta facendo grandi passi nello sviluppo di dispositivi dotati di intelligenza artificiale sempre più complessa e strutturata. Come nello stile dell’azienda statunitense queste innovazioni non arriveranno dall’alto all’utente, ma Google ha aperto le sue porte per far testare a tutti le sue novità.

Le migliorie per Google Translate . Chiunque abbia mai provato nella vita Google Translate sa che il servizio può essere utile per parole singole o semplici frasi, ma nella traduzione complessa di un testo l’affidabilità della traduzione cala vistosamente. Questo lo sa anche Google e per questo sta implementando il servizio con una neural machine per le traduzioni. Questo permetterà una qualità maggiore del servizio. Per il momento questa novità sarà valida per 8 lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese, giapponese, coreano e turco. Ovvero il 35% di tutte le traduzioni fatte con Google Translate. Ma a breve arriverà anche il servizio in italiano.

Una sbirciatina al sito Google  A.I Experiments

(Tratto da YouTube)

Google ha permesso agli utenti di dare una sbirciatina sul suo sito  A.I. Experiments, il portale dove sta provando nuovi tipi e nuove finalità di intelligenza artificiale. Diverse applicazioni web che chiunque può testare. C’è per esempio un giochino dove l’intelligenza artificiale capisce cosa stiamo disegnando, oppure un progetto legato alla fotocamera che riconosce quello che stiamo inquadrando. Ma anche un’applicazione musicale in grado di fare dei “duetti” con noi mentre suoniamo o cantiamo. E c’è anche una divertente app chiamata Giorgio Cam che crea dei testi per canzoni partendo dagli oggetti che noi inquadriamo con la nostra fotocamera. Google ha rilasciato diversi codici sorgente delle sue sperimentazioni sull’intelligenza artificiale su GitHub, in modo tale che sviluppatori e appassionati possano incrementare lo sviluppo partendo proprio dalle idee iniziali di Google.

 

(Il video in apertura è tratto da YouTube)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo