google-car Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Infrazione al codice della strada? L'auto ti consegna alla polizia

La Google Car è capace di riconoscere le luci blu e rosse delle forze dell’ordine e presto potrebbero cedere il passo anche agli altri veicoli di emergenza

Continuano ad arrivare ulteriori dettagli sulla Google Car. I veicoli intelligenti, che Mountain View sta ormai testando da diversi anni, potrebbero presto dare la precedenza alle automobili di emergenza, come ad esempio quelle della polizia, dei vigili del fuoco e delle ambulanze.

Google, infatti, ha presentato un nuovo brevetto presso l’U.S Patent & Trademark Office in cui viene descritta una tecnologia capace di portare le self-driving  car a rispondere a possibili situazioni di pericolo. Le automobili smart, grazie all’installazione di alcuni sensori, una volta riconosciute le luci rosse e blu della polizia, si sposterebbero a lato della corsia, lasciando così il passo ai veicoli delle forze dell’ordine. Al momento la sperimentazione coinvolge soltanto le macchine della polizia, ma è molto probabile che le Google Car saranno anche in grado di riconoscere le altre unità di emergenza.

Veicoli sempre più intelligenti

Google sta cercando di rendere le sue automobili a guida automatica sempre più intelligenti. Mountain View starebbe perfezionando i suoi sensori in modo tale che siano capaci di distinguere tra la luce generata dal sole e quella prodotta dai veicoli di soccorso. Ma non è sola. Sono tante, infatti, le aziende che negli ultimi stanno sperimentando dei nuovi sistemi di sicurezza stradale. Volvo, Mercedes-Benz, Toyota e altre ancora hanno sviluppato delle tecnologie car-to-car communication che consentono alle macchine di scambiarsi delle informazioni sulle condizioni stradali. Ford ha invece progettato il Green Light Optimal Speed Advisory, una tecnologia che indica al conducente la velocità ottimale da tenere per trovare il semaforo sempre verde.

Ti raccomandiamo