cyberbullismo Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Safer Internet Day 2017, insieme contro cyberbullismo e sexting

L’evento, istituito nel 2004 dall’Unione Europea, si terrà il prossimo 7 febbraio in oltre 100 Paesi. L’obiettivo, come sempre, è creare una Rete più sicura

4 Febbraio 2017 - Il 7 febbraio 2017, presso gli spazi espositivi della Caserma Guido Reni a Roma, si terrà la 14esima edizione dell’Internet Safer Day, manifestazione annuale che, come dice anche il nome, si propone di rendere Internet più sicuro promuovendo buone pratiche e fornendo consigli su come comportarsi in caso si sia vittima di qualche cybercrimine.

Promosso dall’Unione Europea e organizzato da INSAFE-INHOPE network, con il supporto della Commissione Europea, l’Internet Safer Day vuole promuovere la cultura della sicurezza informatica e l’uso consapevole del web soprattutto tra gli internauti più giovani. Come dimostrano le statistiche più recenti, il cyberbullismo è un fenomeno in forte crescita, sia in Italia sia nel resto del mondo, e vede coinvolti ragazzi e bambini sempre più piccoli. Per questo motivo istituzioni, sia politiche sia scolastiche, associazioni, enti no profit e forze di polizia hanno deciso di scendere in campo per contrastare un fenomeno altamente pericoloso.

L’Internet Safer Day contro il cyberbullismo

Non è affatto un caso, dunque, che il tema scelto per l’Internet Safer Day 2017 abbia a che fare con la lotta al cyberbullismo, sexting e altre forme di violenza (o comportamenti “deviati”) che coinvolgono i giovani in Rete. Be the change: unite for a better Internet (“Diventa il cambiamento: uniti per un Internet migliore”) è lo slogan scelto a livello internazionale per l’edizione di quest’anno. In Italia sarà declinato con tavole rotonde ed eventi su alcune problematiche connesse all’utilizzo delle tecnologie digitali da parte dei più giovani. Il vademecum realizzato dai curatori del progetto SIC – Safer Internet Centre Italia – Generazioni Connesse permetterà di avere sempre a disposizione una guida pratica su argomenti come il cyberbullismo, il gioco d’azzardo, la pedopornografia e l’adescamento online, i videogiochi online e la dipendenza da Internet.

Ti raccomandiamo