iphone-casalingo Fonte foto: YouTube
APPLE

IPhone fai da te, come costruirlo in casa con 300 euro

Scotty Allen, un famoso Youtuber, ha costruito in casa una propria versione di iPhone 6s ordinando da Internet ogni componente dello smartphone

Comprare un nuovo iPhone rappresenta una spesa non alla portata di tutti. Se siete dei veri appassionati di Cupertino però non dovete disperare. Internet potrebbe aiutarvi a costruire uno smartphone Apple in casa. Sì avete capito bene, e il famoso Youtuber Scotty Allen c’è anche riuscito.

Partiamo dalle basi, ovvero dai vari componenti necessari per riprodurre in casa il nostro iPhone. I singoli componenti di uno smartphone Apple costano davvero molto meno rispetto al prodotto finale. Come fare per comprarli? Allen si è rivolto a Internet e in maniera particolare a dei rivenditori di parti Apple della Cina. L’obiettivo è stato quello di costruire in casa un iPhone 6s. C’è un piccolo, enorme, dettaglio: la rivendita di questi pezzi, né sul web né in negozi fisici, ovviamente non è autorizzata da Cupertino. Allen però con il suo video ha dimostrato che ogni componente, dallo schermo agli altoparlanti, è rintracciabile in Rete.

Esperimento riuscito

Lo Youtuber ha iniziato la sua ricostruzione dell’iPhone 6s partendo dal telaio e dai componenti hardware dello smartphone. La parte più complicata è stata quella relativa alla logic board, che è composta da una moltitudine di piccoli chip. Per ovviare al problema Allen ne ha comprato una intera usata, ovviamente di iPhone 6s, trovata in Internet. E con sua grande sorpresa ha anche scoperto che era ancora in garanzia. Alla fine Allen è riuscito a ricreare alla perfezione il suo iPhone 6s. Il costo totale è stato di solo 300 euro. Un bel risparmio. Ma nella sua valutazione delle spese Allen non ha incluso la manodopera e il tempo impiegato per ordinare e assemblare ogni parte, e inoltre non ha calcolato alcuni pezzi non compatibili che ha pagato ma che non ha potuto montare. Quindi probabilmente realizzare un telefono in casa non è impresa per tutti ma questo esperimento sottolinea in maniera significativa come stia crescendo questo mercato, fatto di componenti e piccole parti. Un aspetto che le grandi case produttrici dovranno, a breve, tenere in forte considerazione.

Ti raccomandiamo