iphone-x Fonte foto: redazione
APPLE

IPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, Apple cala il tris

Tre modelli di iPhone per celebrare il decennale del primo smartphone Apple. L’iPhone X (Ten) è il primo melafonino senza cornici ma disponibile dal 3 novembre

12 Settembre 2017 - Come accade alle grandi cerimonie, l’ospite più atteso arriva sempre alla fine. E così è successo per l’evento Apple di oggi. L’iPhone X (Ten) è stato l’ultimo dei nuovi dispositivi Apple presentati sul palco del nuovissimo Steve Jobs Theatre. La presentazione della nuova generazione di iPhone non poteva avvenire che all’interno della casa che Steve Jobs aveva pensato per il futuro della propria azienda.

L’Apple Park è stato il luogo perfetto per presentare al mondo il nuovo iPhone X, il primo smartphone dell’azienda di Cupertino borderless, ovvero senza nessun tipo di cornice. Il design del melafonino è stato completamente rivoluzionato e finalmente Apple dimostra di saper rischiare e di stare un passo in avanti rispetto ai propri competitor. L’iPhone X è nuovo in ogni suo componente: processore molto più potente rispetto a quella presente sull’iPhone 7, doppia fotocamera posteriore migliorata e soprattutto schermo OLED Super Retina da 5,8 pollici con risoluzione 2436 x 1125 pixel con formato d’immagine 18:9.

Ma l’iPhone X, nonostante fosse il dispositivo più atteso, non è stato l’unico smartphone presentato da Apple. Come annunciato nelle indiscrezioni degli ultimi giorni, l’iPhone X è stato accompagnato dall’iPhone 8 e dall’iPhone 8 Plus. Si tratta di due smartphone che presentano un design molto simile all’iPhone 7, ma con la parte posteriore realizzata completamente in vetro per supportare la ricarica wireless. Nuovo anche il processore (lo stesso montato dall’iPhone X), che permette di supportare le applicazioni per la realtà aumentata realizzate grazie alla piattaforma ARKit.

Caratteristiche iPhone X

Ecco come è fatto l'iPhone X (Ten)Fonte foto: Apple
Ecco come è fatto l’iPhone X (Ten)

Per parlare dell’iPhone X si deve cominciare dal nuovo chipset A11 Bionic che ha permesso di rivoluzionare il design dell’Apple e di potenziare le prestazioni del melafonino. Il chipset presenta un’inedita CPU esacore con quattro processori a basso consumo e due processori ad alte prestazioni. Il tutto è accompagnato da 3GB di RAM. L’A11 Bionic è realizzato con un processo produttivo a 10nm e integra una GPU più potente del 30% rispetto a quella montata dall’iPhone 7. Il processore presenta anche un chip dedicato al Neural Engine che processa fino a 600 miliardi di operazioni al secondo.

Design e schermo iPhone X                

La vera novità dell’iPhone X sta tutta nel design scelto da Apple. Lo schermo occupa praticamente tutta la parte frontale del device, tranne una piccola rientranza nella parte superiore dove è alloggiata la fotocamera e tutti i sensori dello smartphone. Il display OLED è da 5,8 pollici Super Retina con una risoluzione 2436 x 1125 pixel e una densità di pixel pari a 458ppi. Lo schermo avrà anche la tecnologia True Tone Display che adatta la temperatura del colore a seconda della luminosità dell’ambiente. Infine, c’è il supporto all’HDR, al Dolby Vision e al Touch 3D.

Come annunciato da diversi mesi, il tasto Home è stato eliminato e verrà sostituito da diverse gesture che semplificheranno l’utilizzo del device. Ad esempio per attivare lo schermo basta un semplice tocco con il dito della mano. Per effettuare il multitasking, invece, è necessario uno swipe sullo smartphone. E per attivare Siri, basta un tocco prolungato sul pulsante accensione.

Face ID

Il Face ID ha sostituito il Touch IDFonte foto: Apple
Il Face ID ha sostituito il Touch ID

Conseguenza della cancellazione del tasto Home è la scomparsa del Touch ID. Per sbloccare l’iPhone X, Apple ha sviluppato il riconoscimento facciale, chiamato per l’occasione Face ID. La nuova funzionalità dell’iPhone permette uno sblocco immediato del dispositivo (Apple assicura che sbaglia solamente una volta su un milione, anche se durante la presentazione non ha funzionato a dovere) e soprattutto aumenta la sicurezza del dispositivo. Tutti i dati biometrici dell’utente vengono salvati all’interno del chipset e non sono condivisi con Apple: in questo modo per gli hacker è impossibile rubare le informazioni delle persone. Inoltre, grazie alla tecnologia True Depth Camera, il viso dell’utente viene riconosciuto anche al buio.

Comparto fotografico iPhone X

Il comparto fotografico è stato completamente cambiato: nella parte posteriore trova posto una doppia fotocamera da 12 Megapixel con un sensore che presenta un’apertura focale da 1.8, mentre l’altro ha un obiettivo con apertura focale da 2.4. Entrambi gli obiettivi hanno la stabilizzazione ottica e sono posti in verticale, per migliorare l’utilizzo delle applicazioni per la realtà aumentata. La fotocamera posteriore cattura anche l’83% in più di luce, migliorando la qualità degli scatti. È stato cambiato il software che gestisce l’effetto bokeh, il particolare effetto che si può attivare nella modalità Ritratto. Ora l’utente può cambiare la sfocatura dello sfondo e scurire il volto delle persone per migliorare l’effetto dell’immagine. La fotocamera anteriore, invece, è da 7 Megapixel e supporta la modalità ritratto.

Grazie al nuovo processore A11 Bionic sarà possibile registrare video in 4K a 60fps e filmati a 1080p con 240 frame al secondo. Gli appassionati dei video potranno veramente divertirsi e realizzare dei filmati particolari.

Animoji

Altra simpatica novità sono le animoji. Grazie ai sensori utilizzati dall’iPhone X per mappare la faccia dell’utente, sarà possibile realizzare anche delle emoji animate che riproducono esattamente lo stato d’animo della persona. La funzione, però, sarà disponibile solamente su iMessage.

Materiali iPhone X

Il retro dello smartphone è completamente in vetro e permette il supporto alla ricarica wireless. L’iPhone X utilizzerà lo standard di ricarica Qi open wireless. La scocca laterale, invece, è realizzata in alluminio.

Per la ricarica wireless l’azienda di Cupertino ha sviluppato anche Apple AirPower, un pad che supporta la ricarica in contemporanea di almeno tre dispositivi Apple: l’iPhone X, l’Apple Watch 3 e le AirPods.

Apple Air PowerFonte foto: Apple
Apple Air Power

Prezzo e data di uscita iPhone X

A dispetto delle indiscrezioni degli ultimi giorni, l’iPhone X sarà disponibile dal 3 novembre. Mentre la fase di preordine comincerà dal 27 ottobre. Rispetto alle indiscrezioni che lo davano in uscita il 22 settembre, il ritardo è causato probabilmente dalla difficoltà di assemblaggio dell’iPhone X.

Per quanto riguarda il costo, sono state confermate le indiscrezioni degli ultimi mesi: l’iPhone X costerà più di mille euro. Per la versione da 64GB il prezzo è di 1189 euro, mentre per il modello da 256GB è necessario sborsare 1359 euro. I colori a disposizione sono argento e grigio siderale.

L’iPhone X sarà lanciato con iOS 11, che sarà disponibile per tutti gli utenti dal 19 settembre.

Caratteristiche iPhone 8 e iPhone 8 Plus

iPhone 8 e iPhone 8 PlusFonte foto: Apple
iPhone 8 e iPhone 8 Plus

Come detto all’inizio, l’iPhone X non è stato l’unico smartphone presentato durante l’evento. È stato anticipato sul palco dello Steve Jobs Theatre dall’iPhone 8 e dall’iPhone 8 Plus. Si tratta di due device che seguono il solco tracciato da Apple con l’iPhone 7: stesso design e stesse dimensioni dello schermo. Ciò che cambia sono i componenti interni e il materiale utilizzato per la scocca: il retro è completamente in vetro, mentre lo chassis è realizzato in rame e alluminio. All’interno troviamo gli stessi componenti dell’iPhone X: chipset esacore A11 Bionic (depotenziato a causa della mancanza della parte neurale) e GPU del 30% più potente rispetto a quella dell’iPhone 7. L’iPhone 8 ha solamente 2GB di RAM, mentre l’iPhne 8 Plus ha 3GB di RAM.

L’iPhone 8 monta uno schermo Retina da 4,7 pollici, mentre l’iPhone 8 Plus un display Retina da 5,5 pollici. Entrambi supportano la tecnologia True Tone Display che adatta la temperatura del colore alla luce dell’ambiente. Differente anche il comparto fotografico posteriore: l’iPhone 8 monta un sensore da 12 Megapixel con stabilizzazione ottica e che cattura l’80% di luce in più. Invece, l’iPhone 8 Plus integra un doppio sensore da 12 Megapixel, con un obiettivo con apertura focale da 1.8 e l’altro con apertura focale da 2.8. Sull’iPhone 8 Plus sarà possibile registrare video in 4K a 60 frame al secondo o a 1080p con 240 fps.

Il supporto alla realtà aumentata

Come funziona la realtà aumentata sull'iPhone 8 e iPhone 8 PlusFonte foto: Apple
Come funziona la realtà aumentata sull’iPhone 8 e iPhone 8 Plus

L’iPhone 8 e l’IPhone 8 Plus sono i primi melafonini insieme all’iPhone X pensati appositamente per la realtà aumentata. Non è necessario nessun comparto fotografico particolare per sfruttare le nuove applicazioni sviluppate grazie alla piattaforma ARKit. Apple dimostra di essere nettamente in vantaggio rispetto ai propri avversari e potrà sfruttare la propria posizione per sviluppare funzionalità che sfruttino sempre meglio la realtà aumentata.

Ricarica wireless

La parte posteriore dell’iPhone 8 e dell’iPhone 8 Plus è stata realizzata completamente in vetro per integrare il supporto alla ricarica wireless. Come sull’iPhone X, lo standard utilizzato è il Qi open wireless.

Prezzo e data di uscita iPhone 8 e iPhone 8 Plus

L’iPhone 8 e iPhone 8 Plus usciranno molto presto sul mercato. Entrambi i modelli saranno disponibili in pre-ordine dal 15 settembre e in vendita dal 22 settembre. Il prezzo dell’iPhone 8 da 64GB sarà di 839 euro, mentre per il modello da 256GB sarà di 1009 euro. L’iPhone 8 Plus da 64GB avrà un prezzo di 949 euro, mentre la versione da 256GB costerà 1119 euro. Le colorazioni disponibili saranno Oro, argento e grigio siderale.

L’iPhone 8 e l’iPhone 8 Plus usciranno direttamente con iOS 11.

Ti raccomandiamo