gardaland-vr Fonte foto: Comunicato stampa
SMART EVOLUTION

La realtà virtuale sbarca sulle montagne russe di Gardaland

Gardaland promette che il doppio giro della morte, i due avvitamenti laterali e l’elica finale non saranno mai più gli stessi. La nuova esperienza è attesa per il prossimo anno

La realtà virtuale sale a bordo delle montagne russe del celebre parco dei divertimenti a partire dall’apertura della stagione del prossimo anno e promette un’esperienza adrenalinica: la combinazione tra reali evoluzioni aeree da brivido e una straordinaria avventura immersiva in un mondo virtuale.

Gardaland, per la stagione 2017, cercherà di presentare un nuovo progetto che vedrà al centro sia le montagne russe sia la realtà virtuale. L’obiettivo è di rendere unica l’esperienza del parco giochi nella speranza di offrire un’esperienza immersiva totalmente nuova tra discese a cento chilometri orari e giri della morte unici nel loro genere. Al centro del progetto ci sarà la realtà virtuale che farà scoprire agli utenti l’esperienza delle montagne russe da un punto di vista totalmente diverso

Realtà virtuale a tutta velocità

La scelta di Gardaland segue un trend che in questo 2016 ha portato alla presentazione del primo visore VR dedicato al mondo dei videogame e allo sviluppo di diverse applicazioni che permettono di guardare video e serie tv da un altro punto di vista. Grazie all’utilizzo di speciali visori, l’utente si immergerà in un mondo parallelo tutto da scoprire. Montagne russe e realtà virtuale è solo il primo passo verso una totale ridefinizione del mondo dell’entertainment e dei parco giochi: tra qualche anni i visori VR con le loro applicazioni diventeranno i protagonisti indiscussi del divertimento.

Ti raccomandiamo