hacker-whatsapp-ikea Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

La truffa corre su WhatsApp ed e-mail, attenzione al buono sconto Ikea

Ikea avverte i propri clienti che il messaggio che gira online e su WhatsApp su un ipotetico buono sconto si tratta in realtà di una truffa

11 Maggio 2017 - Oggi è la volta di Ikea. Ogni giorno su WhatsApp e sulle e-mail riceviamo decine di messaggi che invitano ad acquistare prodotti “magici” o a premere su link per avere WhatsApp gratis per sempre. Logicamente si tratta di truffe e di messaggi phishing che cercano di rubare dati preziosi agli utenti.

L’ultima truffa ha preso di mira Ikea, l’azienda svedese leader nel settore dei mobili. I pirati informatici hanno architettato una trappola che sta facendo molte vittime, soprattutto tra gli utenti che non hanno le capacità per riconoscere un messaggio vero da un tentativo di phishing. La truffa è molto semplice: gli hacker promettono alle vittime un buono sconto Ikea da 150/500/900 euro da utilizzare nei negozi dell’azienda svedese. Per farlo, però, devono premere su un link, che in realtà nasconde un malware che infetta lo smartphone dell’utente. Il messaggio viene inviato sia tramite WhatsApp, sia tramite e-mail.

Come difendersi

Scoperta la truffa, Ikea ha immediatamente scritto un comunicato stampa in cui invita i propri clienti a non cadere nella trappola architettata dagli hacker. E inoltre ha intrapreso le necessarie azioni per far luce sull’accaduto, specificando che nessun dato personale è stato trafugato dai server dell’azienda. Nel caso in cui arrivi anche a voi un messaggio con un buono sconto Ikea, eliminatelo immediatamente senza aprire nessun link. Riconoscere che si tratti di una truffa è abbastanza semplice: se Ikea mettesse a disposizione dei buoni sconto, sicuramente non utilizzerebbe WhatsApp per farlo sapere ai propri clienti. Quando ricevete una proposta del genere, fate sempre molta attenzione.

Ti raccomandiamo