come semplificare la vita Fonte foto: Shutterstock
APP

Ricette, lista della spesa e tanto altro: le app per vivere meglio

Dalle app per preparare ricette veloci a quelle per organizzare la propria vita, ecco le migliori applicazioni disponibili sull’App Store e Google Play Store

Un compagno indispensabile per la nostra vita: lo smartphone è diventato oramai un dispositivo di cui non si può fare a meno. A lavoro, in auto, mentre aspettiamo un autobus, in vacanza: gli smartphone mettono a disposizione un’infinità di app che ci semplificano la vita.

Soprattutto ci permettono di risparmiare molto tempo: sarà banale dirlo ma grazie allo smartphone è possibile inviare un file importante prima di arrivare a lavoro o condividere con la propria famiglia la lista della spesa. Azioni che fino a tre o quattro anni fa richiedevano una postazione fissa e una preparazione di un paio d’ore, ora è possibile farle direttamente dallo smartphone prima di arrivare a lavoro. Anche il calendario degli appuntamenti ha subito un cambiamento profondo, ora è il device, attraverso una notifica push, ad avvertirci del pranzo di lavoro. Ma non solo. Gli smartphone e le applicazioni in particolare hanno semplificato notevolmente la nostra vita.

Le applicazioni per gli appuntamenti

(Tratto da Flexbits)

Un segretario personale sempre con sé. Questo è una delle innumerevoli funzionalità degli smartphone che permettono di semplificarci la vita. Sia Apple sia Google hanno sviluppato un’applicazione per il calendario che permette di salvare gli appuntamenti di lavoro, le visite dal medico e le scadenze finanziare. E nel caso in cui ce ne fossimo dimenticati, una notifica ce lo ricorderà. Ma le due applicazioni native presenti su iOS e su Android non sono le uniche disponibili: l’App Store e il Google Play Store ci offrono un’ampia possibilità di scelta a seconda delle nostre esigenze.

Per gli utenti del melafonino, ad esempio, è disponibile Fantastical 2, un’applicazione calendario che offre delle funzionalità molto utili e integra il supporto alla registrazione vocale: basterà attivare il microfono e l’app memorizzerà l’appuntamento o il promemoria. Inserendo la data e l’orario dell’evento, Fantastical 2 avviserà l’utente qualche ora prima attraverso una notifica sullo schermo dell’iPhone. È possibile dividere i vari appuntamenti tra le categorie “promemoria”, “da fare” o “ricordami di”. Inoltre, grazie al supporto alle Mappe, permette di vedere tutti gli eventi in programma disposti sulla cartina geografica. L’applicazione ha un costo inferiore ai cinque euro.

Applicazione molto simile a Fantastical 2, ma disponibile sul Google Play Store, è Today Calendar 2016 che utilizza un’interfaccia utente molto simile a quella dell’app calendario disponibile su Android, ma con alcune funzionalità aggiuntive veramente utili. Quando si aggiungerà un evento sarà possibile inserire l’indirizzo e ottenere il supporto delle mappe di Google in caso di necessità.

Le applicazioni to do list

Any.DOFonte foto: Redazione
Any.DO

Google e Apple hanno provato a cavalcare l’hype sviluppando Keep e Promemoria, ma non riuscendo mai ad avere il successo di applicazioni come Wunderlist e Any.Do. Stiamo palando delle app to do list che permettono agli utenti di realizzare delle liste delle cose da fare o della spesa e di condividerli con i propri compagni di stanza o con i propri figli. Questo tipo di applicazioni permette di risolvere i problemi casalinghi anche a lavoro e di ricordare ai propri figli di pulire la cameretta.

Sia il Google Play Store sia l’App Store offrono un’ampia disponibilità di applicazioni to do list tra cui scegliere. Tra le più utilizzate dagli utenti c’è sicuramente Wunderlist, applicazione che permette di creare delle liste delle cose da fare e coinvolgere nei propri progetti familiari, amici e colleghi di lavoro. Inoltre, l’applicazione offre anche un servizio di messaggistica che permette di discutere sui vari punti della lista. Inoltre, si potranno allegare anche file PDF, presentazioni e documenti di testo per rendere più completa e comprensibile la lista condivisa. Wunderlist offre anche la possibilità di sincronizzare i propri impegni su più device: oltre a smartphone e tablet, anche notebook e personal computer. L’applicazione non è gratuita e prevede il pagamento di un abbonamento mensile o annuale.

Una valida alternativa è Any.DO, applicazione che oltre alle liste di cose da fare permette di memorizzare gli impegni della giornata e di organizzare al meglio il proprio calendario. Si potranno condividere i propri impegni con i colleghi di lavoro e grazie al supporto alla registrazione vocale si potrà inviare al proprio partner la lista della spesa. Any.Do permette di gestire ogni singolo momento della giornata e di semplificare la propria vita. L’applicazione è gratuita.

Le applicazioni per mangiare velocemente

(Tratto da YouTube)

Se il lavoro si protrae per tutto il giorno, la sera difficilmente si ha le forze per cucinare un piatto di pasta o una bistecca. Ma grazie ad alcune applicazioni è possibile ordinare il cibo d’asporto e mangiare il proprio piatto preferito appena si rientra a casa. Una delle applicazioni più utilizzate dagli italiani è JustEat che supporta oltre 4900 ristoranti e grazie alla geolocalizzazione permette di trovare il locale più vicino alla propria abitazione. L’utente potrà ordinare qualsiasi pietanza, dal cibo indiano alla pizza, passando per il cinese. JustEat permette di pagare sia direttamente al momento dell’ordinazione tramite la carta di credito o quando il cibo è arrivato a casa in contanti.

Invece, per coloro che, nonostante la dura giornata di lavoro, amano cucinare il Google Play Store e l’App Store mettono a disposizione delle applicazioni con ricette semplici da realizzare. Gustosissimo offre oltre 7000 ricette, dall’antipasto al dolce fino ad arrivare ai cocktail. Grazie ai commenti degli utenti sarà possibile scoprire se vale la pena preparare una ricetta e ricevere consigli su come affrontare i passaggi più delicati. Invece, l’applicazione Piccole Ricette offre ogni giorno una nuova ricetta spiegata nei minimi dettagli grazie al video esplicativo. Nel caso di problemi l’utente può commentare e ricevere prontamente la risposta di altri utenti o di Valentina, l’ideatrice dell’applicazione. Il database contiene oltre duemila ricette divise per categorie di prodotto e a seconda della portata.

Automatizzare lo smartphone

If This Then That per molti non vorrà dire nulla, ma chi ha provato almeno una volta a sfruttare le caratteristiche dell’applicazione IFTTT non n ha potuto fare a meno. IFTTT non fa altro che automatizzare le classiche azioni che si fanno con lo smartphone: si vuole inviare un messaggio al proprio partner per avvertirlo che si è usciti da casa? Nessun problema, ci penserà IFTTT automaticamente grazie al sensore GPS. Si vuole ricevere la notifica con le previsioni meteo ogni mattina per scegliere gli abiti da indossare? Si potrà impostare il task su IFTTT e ogni mattina si riceverà una notifica con le previsioni della propria città If Thi Then That supporta oltre trecento sessanta applicazioni.

Dopo il successo ottenuto da IFTTT altre software house hanno presentato la loro applicazione per automatizzare lo smartphone: gli utenti Apple hanno a disposizione Workflow che offre degli strumenti molto simili a If This Then That e permette di creare task su qualsiasi funzionalità dell’iPhone, mentre i fan Android possono installare Tasker che integra oltre duecento azioni con la possibilità si aggiungerne altre. All’inizio sarà complicato automatizzare correttamente l’utilizzo del proprio smartphone, ma una volta presa la mano la vita sarà molto più semplice.

Applicazioni per migliorare il lavoro

Chi è sempre in viaggio per lavoro non può non conoscere Evernote, l’applicazione più famosa del suo genere. Evernote non è una semplice to do list app, ma permette di gestire il proprio lavoro e la propria vita a trecento sessanta gradi. Oltre a condividere con i propri colleghi di lavoro annotazioni, liste delle cose da fare, progetti, l’applicazione funziona anche come un piccolo scanner portatile: si avvia la fotocamera dello smartphone e con un semplice scatto sarà possibile inviare documenti, file di testo e immagini. Evernote supporta qualsiasi tipo di file, dai PDF fino alle immagini JPEG e inoltre permette di tenere sotto controllo le spese mensili. Infatti si potrà scannerizzare scontrini e ricevute e avere un resoconto mensile di quanto si spende. L’applicazione può essere sincronizzata anche con il programma per il personal computer in modo da poter continuare il proprio lavoro su device diversi.

Applicazioni per restare aggiornati

Restare aggiornati durante l’orario di lavoro è veramente molto complicato, per questo motivo molte software house hanno sviluppato delle applicazioni che permettono di salvare gli articoli dei maggiori quotidiani nazionali o dei blog di giornalisti famosi. Pocket è sicuramente tra le applicazioni più utilizzate dagli utenti: permette di salvare i link degli articoli e di leggerli in un secondo momento direttamente all’interno dell’applicazione. Il tool mette a disposizione un reader che si adatta alle dimensioni del device offrendo in qualsiasi momento una lettura perfetta e senza problemi. Inoltre è possibile utilizzare Pocket da più dispositivi: smartphone, tablet, notebook e pc fisso, usando sempre lo stesso account in modo da non perdere nessun link.

Se invece si è alla ricerca di un aggregatore di feed, la scelta può ricadere su due applicazioni estremamente valide: Flipboard e Feedly. Il funzionamento è molto simile ed entrambe le applicazioni offrono la possibilità di leggere gli articoli provenienti dai principali siti web italiani scegliendo la categoria di notizie che si preferisce. Ogni utente può crearsi il proprio magazine personale scegliendo le fonti più accreditate e le firme più importanti del panorama internazionale. Le applicazioni sono gratuite e presentano anche un tool desktop dove poter leggere le proprie notizie da uno schermo più grande.

Ti raccomandiamo