TECH NEWS

I robot e il frigorifero di LG pronti a stupire il mondo. Foto

Il colosso coreano ha presentato sul palcoscenico del CES di Las Vegas i suoi migliori fiori all'occhiello progettati per le smart home

LG ha puntato tutto sull’intelligenza artificiale e l’IoT per il CES 2017, e ha fatto centro. Il suo Hub Robot, assistente personale di nuova generazione, ha stupito con i suoi occhioni blu e le sue funzioni che sfruttano l’intelligenza artificiale e il riconoscimento vocale Alexa di Amazon.

Il robot è in grado di capire, rispondere ed eseguire molte azioni autonomamente come, per esempio, riscaldare il forno prima del nostro rientro a casa. È un robot che va nella direzione della gestione intelligente di un’abitazione comunicando con tutti gli altri dispositivi ed elettrodomestici smart presenti nell’abitazione. Come il frigo InstaView Door-in-Door che presenta un grande display multifunzione. Non meno sorprendenti sono le nuove TV a schermo piatto, anzi piattissimo, della serie W, dove “wall” sta per “muro”. Insomma, talmente sottili che si potrebbero scambiare per una finestra aperta sul mondo.

Un robot ai vostri comandi

L’azienda coreana punta sui robot, non su quelli che fanno le pulizie di casa, bensì su una serie di assistenti personali che sfruttano l’intelligenza artificiale e il riconoscimento vocale Alexa sviluppata da Amazon. Si tratterà, per caso, di un concorrente degli speaker intelligenti Amazon Echo e Google Home? Alcune caratteristiche sono simili come rispondere ad alcuni comandi, o agire autonomamente, e riprodurre brani musicali o inviare avvisi relativi alle condizioni meteorologiche. La differenza è che gli Hub Robot dal “volto rotondo” con grandi occhioni blu sono anche in grado di interfacciarsi con altri dispositivi intelligenti prodotti da LG, spiega David VanderWaal, vice presidente marketing, home appliances e consumer. Come? Dire, per esempio al forno iniziare a scaldarsi, oppure di far partire l’aspirapolvere robot quando si esce di casa, di accendere la lavatrice o comunicare con il frigorifero. Non a caso LG lo ha chiamato Hub Robot, proprio perché un “hub” è il centro nevralgico di una rete a cui tutti i dispositivi convergono… una sorta di centro di comando. LG propone a Hub Robot fissi di due dimensioni – uno più grande e l’altro molto più “Mini” che funge un po’ da “ripetitore” da piazzare in giro per casa – e un Airport Robot, alto a spanne, più o meno un metro, con delle rotelle per muoversi e un grande display curvo nella parte frontale. Il suo utilizzo è evidente: una guida per i viaggiatori all’interno di un aeroporto a cui fornire informazioni, rispondere a domande sui luoghi da visitare e altro ancora.

Frigorifero super intelligente

L’ Hub Robot è un’idea simpatica, ma da solo non è in grado di sprigionare tutte le sue potenzialità se non è accompagnato da altri elettrodomestici intelligenti. Che, ovviamente, LG produce. Come il frigorifero Smart InstaView Door-in-Door, già intravisto all’IFA di Berlino nell’ottobre scorso. Anche questo elettrodomestico intelligente si appoggia alla tecnologia Alexa ed è in grado di integrarsi nell’ecosistema digitale domestico progettato dall’azienda coreana. È in grado di riprodurre musica e di comunicare con gli altri device intelligenti presenti tra le quattro mura domestiche. Ma, grazie all’assistente virtuale di Amazon, può anche fare la spesa tramite il servizio Amazon Dash, mentre la presenza di webOS gli consente di tenere traccia della scadenza dei vari prodotti. Il display frontale da 29 pollici touch con risoluzione 1080p fornisce utili informazioni sul frigorifero e il suo contenuto, ma funge all’occorrenza anche da bloc-notes per lasciare appunti digitali. La tecnologia InstaView, infine, lo fa diventare trasparente come il vetro per poter dare un’occhiata all’interno senza aprire la porta.

TV da appendere al muro

E a “cornice” della presentazione di robot e frigoriferi intelligenti, ecco che arrivano le TV della serie W, ossia “Picture-on-Wall, talmente sottili che sembrano dei quadri appesi al muro. Queste TV a schermo super piatto, disponibili con display OLED da 65 e 77 pollici, seguono la filosofia “less is more” di LG dove tutto il superfluo viene eliminato: più che guardare la televisione, sembra quasi di fissare fuori dalla finestra. Il modello da 65 pollici, giusto per farvi un esempio, è spesso solo 2,57 mm! A questi livelli, inoltre, non possono mancare le migliori tecnologie in circolazione. Entrambi i modelli, supportano la gamma completa dei formati HDR (High Dynamic Range Imaging), compreso Dolby Vision, HDR10 e HLG (Hybrid Log Gamma) e l’audio Dolby Atmos. Insomma, il massimo dell’hi-tech attualmente disponibile. LG non ha, però, ancora fornito informazioni né sui prezzi né sulla disponibilità.

Ti raccomandiamo