WEARABLE

Lo smartwatch in grado di scoprire se sei felice, triste o ansioso

I ricercatori del MIT hanno sviluppato un software per wearable che rivela le emozioni di una persona in base al suo modo di parlare

Un software capace di intuire lo stato d’animo di una persona. I ricercatori del Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory di Boston sono riusciti a sviluppare un’applicazione da installare negli smartwatch che utilizza algoritmi per monitorare l’audio, le trascrizioni del testo e bio-segnali per scoprire come una persona si sente veramente.

I ricercatori hanno scoperto che alcuni segnali, come un tono piatto della voce, le lunghe pause, una maggiore attività del cuore, indicano il racconto di un avvenimento triste. E fin qui, non serviva un software per intuirlo. Ma il software è in grado di analizzare lo stato d’animo anche analizzando solo cinque secondi di conversazione – insomma quasi in tempo reale – con una accuratezza di circa il 18 per cento. Il software, in questo momento, è in fase di test su un Samsung Simband, ma il team del MIT punta a integrarlo in altri dispositivo commerciali come l’Apple Watch.

Un “social coach” virtuale

(Tratto da YouTube)

I ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) prevedono inoltre di effettuare delle “letture” che rivelino molte più sfumature, cogliendo, per esempio, anche dei brevi momenti in cui chi parla è teso o eccitato. La loro speranza è che un giorno questo tipo di software potrebbe essere utilizzato in dispositivi wearable come una sorta di “social coach” – dotato di intelligenza artificiale – per le persone che soffrono di ansia o della sindrome di Asperger, quel grave disturbo caratterizzato da difficoltà nelle interazioni sociali e da insoliti e ristretti modelli di comportamento e di interessi.

Tecnologia per vivere meglio

«Immaginate se, al termine di una conversazione, fosse possibile tornare indietro e scoprire in quali momenti le persone intorno a noi ci hanno percepito come il più ansioso» spiega Tuka Alhanai del team di ricerca. Che continua puntualizzando che il loro lavoro «è un passo in questa direzione» e che non sarà così lontano il tempo in cui un social coach da polso – grazie allo zampino dell’intelligenza artificiale – possa, gradualmente, suggerirci come affrontare il mondo tenendo a bada il nostro senso di ansia e i nostri vari stati d’animo.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo