magic leap Fonte foto: Facebook
SMART EVOLUTION

Magic Leap, svelate le immagini del primo visore AR?

Un dispositivo ingombrante è spuntato in foto su internet, ma l'azienda americana smentisce che si tratti in realtà di un visore per la realtà aumentata

Gira in rete un prototipo  che alcuni sostengono rappresenti il primo visore di Magic Leap, nota azienda americana specializzata in soluzioni di realtà virtuale e aumentata. C’è però un problema: il dispositivo è davvero ingombrante.

La startup ha però fermamente smentito che le immagini spuntate di recente su internet in realtà si riferiscano al nuovo visore per la realtà aumentata. E considerando le misure, si spera che sia davvero così. Gli scatti, infatti, mostrano un dispositivo che più che un wearable sembra uno zainetto. Secondo i presunti “leaks”, il voluminoso device costituirebbe l’unità computerizzata a cui collegare il visore AR. Non proprio, quindi, un oggetto indossabile con facilità. I rumors avevano fornito dei dettagli anche per quanto riguarda il nome in codice del dispositivo: “PEQ0”. Ma l’azienda americana non è rimasta in silenzio e ha rispedito al mittente le news.

Niente di ufficiale per adesso

Magic Leap ha dovuto, quindi, prendere posizione e precisare che il “wearable”, circolato su internet, è in realtà un dispositivo utilizzato dalla startup per raccogliere dati sui progetti di machine learning a cui sta lavorando. Niente di più dunque. Le uniche e forse attendibili notizie sul primo device AR della startup statunitense arrivano da alcuni scatti “rubati” da un brevetto. Nelle immagini comparse sul web vengono mostrati dei visori collegati a una piccola “scatola”, che probabilmente racchiude l’hardware del device intelligente. Nonostante i rumors, veri o falsi che siano, al momento la startup non ha svelato ufficialmente nessun dettaglio riguardo né al presunto wearable AR e né in relazione ad altri possibili dispositivi.

Poche notizie, ma tanti soldi

Non è la prima volta che l’azienda americana è costretta a uscire allo scoperto per smentire le notizie circolate in rete. Uno dei principali punti di forza di Magic Leap è il suo assoluto riserbo. Segretezza che certamente non ha frenato i molti finanziatori, come dimostrano i miliardi di dollari che la startup è riuscita a raccogliere fin dalla sua nascita. E le attese per il lancio del suo primo prodotto intanto crescono.

Ti raccomandiamo