mastercard Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

MasterCard, carte di credito senza pin: basta l'impronta digitale

Dopo il successo della scansione biometrica sugli smartphone MasterCard sta testando, in Sud Africa, lo stesso sistema per i pagamenti con carta di credito

20 Aprile 2017 - Dopo gli smartphone i sensori per le impronte digitali conquistano anche il mondo delle carte di credito. MasterCard sta infatti adattando questo tipo di tecnologia alle sue carte per garantire una maggiore sicurezza ai consumatori. Il vecchio PIN per i pagamenti potrebbe andare presto in pensione.

Immaginatevi la scena: al supermercato, dopo che la commessa ha battuto alla cassa tutti i vostri prodotti, per pagare vi basterà presentare la carta di credito e inserire il dito nell’apposito sensore che è presente sulla carta stessa. Solo in questo modo il pagamento verrà autorizzato, in maniera molto rapida e anche più sicura rispetto all’attuale metodo che si avvale del PIN. Inoltre con questo sistema non dovremo nemmeno ricordarci il codice personale e non potranno mai esserci degli errori di digitazione, che possono anche portare a fastidiosi blocchi della carta, in caso di continui errori.

Come funziona

MasterCard sta sperimentando queste nuove carte di credito con il sensore per le impronte digitali in Sud Africa e fino ad ora tutti i consumatori si sono detti molto soddisfatti della trovata. La novità dovrebbe diventare normalità in tutto il mondo entro la fine del 2017. O almeno questo è il piano dell’azienda al momento. Per registrare le proprie impronte digitali la prima volta basterà recarsi a uno sportello della propria banca e portare a termine il processo che richiede pochi minuti. Le nostre impronte verranno poi memorizzate sulla nostra carta in modo tale che solo noi potremo autorizzare i pagamenti. Potremo anche registrare due impronte, per maggiore sicurezza, ma entrambe devono essere nostre. Con questa tecnologia i negozi non dovranno dotarsi di nuovi dispositivi, bastano gli attuali POS. Tutto il processo, infatti, viene gestito dal sensore e dal chip della carta di credito.

Ti raccomandiamo