microsoft Fonte foto: Volodymyr Kyrylyuk / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Microsoft brevetta l'ibrido smartphone-tablet che si piega a metà

Un dispositivo pieghevole composto da vari schermi che grazie a delle cerniere si possono unire o collegare a piacimento dell’utente

27 Marzo 2017 - Gli smartphone pieghevoli restano una delle tendenze del momento. Lenovo ha un suo concept di telefono che può essere avvolto al polso. Samsung dice di essere pronta a creare degli smartphone pieghevoli. E ora anche Microsoft, in base a dei brevetti depositati già nel 2015, ha preso la scena in questo settore.

Stando al brevetto depositato, Microsoft sta lavorando su alcuni dispositivi in grado di piegarsi a metà. Il prodotto sembra essere un misto tra uno smartphone e un tablet. E in effetti piegandosi a metà potrebbe svolgere anche entrambi i ruoli, in base alle necessita degli utenti. Il brevetto descrive anche un sistema di cerniere per collegare più schermi insieme. La cerniera inoltre è mobile e potrà permettere agli schermi di ruotare, piegarsi e muoversi in maniera indipendente l’uno dall’altro. Lo si potrà anche utilizzare come una sorta di libro per le letture a due pagine o di grandi documenti.

Vari utilizzi e vari schermi

Dai brevetti si intuisce che il dispositivo avrà più utilizzi. In un’immagine viene mostrato nella sua interezza in una sorta di “schermo per la televisione”. Il dispositivo dovrebbe essere composto da 24 schermi, simili a piccoli quadrati. Ognuno di questi schermi può essere mosso in maniera isolata oppure collegato agli altri. Gli autori scrivono che la cerniera può essere usata per collegare più schermi insieme e per formare un dispositivo più grande. Le cerniere dovrebbe chiudersi dietro i dispositivi dando quindi il senso di continuità a chi guarda la parte frontale degli schermi. Per il momento si tratta solo di un brevetto e quindi non si può sapere se e quando Microsoft rilascerà un dispositivo del genere. La certezza è che da qui a fine anno gli smartphone pieghevoli proveranno a fare la loro prima apparizione ufficiale.

Ti raccomandiamo