visore-microsoft Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Microsoft, in arrivo il supporto per la realtà mista su Windows 10

Come previsto, il supporto alla realtà mista sarà inserito in Windows 10 Creators Update. Grande attesa anche per i primi visori per la mixed reality

Realtà virtuale e realtà aumentata rappresentano il futuro della tecnologia, come dimostrano le ultime novità introdotte dai grandi produttori hi-tech. Novità che coinvolgono diversi dispositivi, dagli smartphone ai classici computer. E quindi anche i sistemi operativi.

Microsoft, ad esempio, è pronta a lanciare un sopporto per la mixed reality in Windows 10, una tecnologia che combina insieme la realtà virtuale e quella aumentata. L’azienda americana ha infatti confermato che inserirà la funzionalità MR in Creators Update, l’importante aggiornamento che sarà rilasciato il prossimo 11 aprile e che sarà fortemente orientato verso la creatività 3D. Tutto secondo copione insomma. Non è una novità che Redmond avesse intenzione di inserire il supporto per la realtà mista nel suo sistema operativo. Non si sapeva però con certezza se sarebbe stato introdotto con Creators Update. Ora è arrivata l’ufficialità.

L’update MR sarà importante soprattutto per gli sviluppatori

Il supporto per la realtà mista, almeno nell’immediato, interesserà soprattutto i programmatori, i quali potranno cominciare a sviluppare contenuti per la piattaforma VR/AR di Microsoft. Gli utenti, per sfruttare la nuova tecnologia virtuale, dovranno aspettare infatti almeno fino alla prossima estate, vale a dire quando saranno lanciati i primi visori compatibili con la tecnologia MR e che Microsoft ha realizzato in partnership con alcune aziende, tra cui Acer.

La funzionalità per la mixed reality conferma il percorso intrapreso anche da Microsoft verso il settore virtuale. Percorso che coinvolgerà diversi dispositivi, tra cui soprattutto l’Xbox Project Scorpio, la nuova console che, secondo le ultime indiscrezioni, Microsoft presenterà a maggio.

Ti raccomandiamo