windows store Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Microsoft rimuove 90 mila applicazioni dallo store in Italia

Dal 30 settembre infatti la classificazione per fasce di età è diventata obbligatoria. Le app che non hanno rispettato questi termini sono state cancellate

Dopo l’avviso di qualche mese fa, Microsoft passa all’attacco. L’azienda americana ha rimosso circa 90.000 applicazioni dal Windows Store Italiano. Motivo? Erano prive della classificazione obbligatoria per fasce di età.

A inizio 2016 la casa di Redmond aveva introdotto delle novità nel suo store, invitando tutti gli sviluppatori ad aggiornare il rating delle app presenti nel market entro e non oltre il 30 settembre. Scaduto questo termine, Microsoft è passata ai fatti, cominciando a eliminare tutte le applicazioni che non hanno rispettato queste nuove regole. Agli sviluppatori infatti era stato chiesto di compilare un questionario IARC (Acronimo di International Age Rating Coalition), un sistema internazionale che serve a categorizzare per area geografica le app e i videogiochi in base alla fascia di età. Chi non ha provveduto ad inserire questa classificazione obbligatoria si è visto la propria applicazione cancellata dal Windows Store.

In un mese il numero delle app è calato del 27%

Microsoft cancella 90mila app dallo store italianoFonte foto: Shutterstock
Microsoft cancella 90mila app dallo store italiano

Come rilevato dal portale WindowsBlogItalia, il numero delle applicazioni presenti nella versione italiana del market di Microsoft è calato sensibilmente nel giro di un mese. Fino il 26 settembre nel Windows Store si potevano contare circa 330 mila app. Il 19 ottobre invece questo numero è sceso a quasi 240 mila, registrando quindi una riduzione del 27%.

Il percorso di rimozione è stato graduale. Microsoft prima di cancellare dallo store un’applicazione ha provveduto ad avvisare gli sviluppatori più volte tramite email. Superata la deadline del 30 settembre, Redmond, come promesso, ha iniziato a rimuovere tulle le app che non avevano compilato il questionario. Ad essere escluse dal Windows Store sono state soprattutto le applicazioni vecchie, che già da diverso tempo non venivano aggiornate.

Ti raccomandiamo