Microsoft Teams, il social di Office per i gruppi di lavoro

Microsoft Teams è il nuovo strumento integrato in Office 365 che permette di creare un workspace condiviso tra i membri di un gruppo di lavoro

Microsoft Teams, dopo varie indiscrezioni, è stato finalmente svelato in un evento organizzato a New York ieri pomeriggio e si pone in diretta concorrenza con Slack, la startup lanciata tre anni fa, e Facebook Workplace annunciato ai primi di ottobre. Chi la spunterà?

Microsoft Teams è un nuovo ambiente di lavoro integrato in Office 365 che racchiude in un’unica piattaforma tutti gli strumenti di produttività sviluppati dall’azienda di Redmond. L’obiettivo non è una novità: semplificare la comunicazione interna tra colleghi perché il lavoro, ormai, è sempre più in team e, soprattutto, in chat. È quello che, ormai in gergo, viene definito software-as-a-service, ossia un prodotto da usare in gran parte online. Microsoft Teams è disponibile in prova da mercoledì scorso, in pratica ieri, in 181 Paesi e 18 lingue e per tutti dagli inizi del prossimo anno.

Slack dà il benvenuto a Microsoft Teams

Le reazioni a Microsoft Teams – anche se forse sarebbe meglio chiamarle sfide – non si sono fatte attendere. Slack, infatti, si è preso la briga di comprare un’intera pagina del New York Times per scrivere una lunga lettera a quelli di Redmond in cui, in estrema sintesi, dà ironicamente il benvenuto al nuovo competitor e lo informa che “Cara Microsoft“… “sarai pure grande e grossa, ma non ce la farai.” Un inizio col botto, insomma, e tanta pubblicità per entrambi.

Microsoft Teams nel dettaglio

(tratto da YouTube)

Office 365 non ha bisogno di grandi presentazioni visto che è in circolazione ormai dal giugno 2011. Microsoft Teams è, forse, il tassello di cui si sentiva più la mancanza. Si tratta, per usare le stesse parole scelte da Satya Nadella – CEO di Microsoft – di un nuovo ambiente “chat-based workspace” che unisce conversazioni, condivisione di file, gruppi e cloud storage. Le chat, per impostazione predefinita, sono visibili all’intero team – con tanto di gif, sticker, emoji e meme – per rendere le conversazioni più personali, ma sono consentite anche discussioni private. Tutto senza siti internet dedicati e nessun bisogno di registrarsi: Teams consente di accedere alle chat di gruppo semplicemente tramite un dispositivo Microsoft. Il workspace può essere personalizzato secondo le proprie esigenze.

Microsoft TeamsFonte foto: Microsoft
Microsoft Teams

Skype, cloud e crittografia

Non poteva, ovviamente, mancare Skype for Business profondamente integrato in Microsoft Teams e che consente di effettuare chiamate vocali e video conferenze. Microsoft, sul versante sicurezza, sfrutta la tecnologia cloud per l’archiviazione dei dati che vengono trasferiti tramite una connessione cifrata di ultima generazione. A cui si aggiunge un’autenticazione in due passaggi e il login tramite Active Directory.

Per molti ma non ancora per tutti

Microsoft Teams è attualmente in versione preview , ossia in prova, in 181 paesi e 18 lingue, per chi dispone un abbonamento alle edizioni Business Essentials, Business Premium e Enterprise di Office 365. Il servizio sarà accessibile a tutti i clienti aziendali entro i primi tre mesi del prossimo anno.

 

(video in apertura tratto da YouTube)

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo