antivirus Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Miglior antivirus Windows 10 per PMI, la parola agli esperti

Per scegliere l'antivirus da installare sui computer della propria PMI si può fare affidamento alla classifica dell'AV-TEST che analizza i migliori software

24 Maggio 2017 - La sicurezza informatica è l’argomento più importante per la maggior parte degli utenti che usano un computer, e visti i numerosi attacchi dell’ultimo periodo questo tema interessa in maniera particolare tutti coloro che usano Windows 10 come sistema operativo. Ma qual è il miglior antivirus per Windows 10?

Negli ultimi AV-TEST, ideati per controllare i migliori antivirus per Windows 10 pensati per utenze business, il risultato più significativo è stato ottenuto dal sistema di Kaspersky Lab. L’azienda russa per la sicurezza informatica, con sede a Mosca, ha ottenuto i risultati migliori rispetto a tutti gli altri antivirus testati. Questo non significa che Kaspersky Lab sia l’unica soluzione da prendere in considerazione se si usa un dispositivo con Windows 10. Ottimi risultati nel test sono stati riportati anche dalle soluzioni per la sicurezza offerte da Bitdefender, Symantec e Sophos.

I risultati del test

Passando nello specifico all’analisi dei risultati Kaspersky ha ottenuto il massimo dei voti (18), 6 su 6, nei test di prestazioni, protezione e facilità d’uso con due differenti prodotti: Kaspersky Endpoint Security e Kaspersky Small Office Security. Solo mezzo punto di differenza (17,5) invece per le soluzioni Endpoint Security, Sophos Endpoint Security e Control, Symantec Endpoint Protection e infine Symantec Endpoint Protection Cloud. Con soli 15 punti nel test il meno performante tra gli antivirus pensati per Windows 10 è stata proprio la soluzione proposta da Microsoft.

Il lavoro di Microsoft

Nonostante i risultati non troppo positivi Microsoft nell’ultimo periodo sta lavorando intensamente per migliorare l’antivirus installato di default sui dispositivi Windows 10. L’azienda ha dichiarato di puntare forte per il futuro su Windows Defender, vorrebbe permettere ai suoi utenti di non usare dei servizi di terze parti. Certo visti i risultati AV-TEST per il momento molti utenti cercheranno soluzioni diverse ma la tendenza potrebbe invertirsi a breve. A parte questa classifica ricordiamo che per migliorare la propria sicurezza i consigli sono sempre gli stessi: aggiornare con costanza il sistema operativo e l’antivirus, prestare massima attenzione agli allegati in arrivo e usare dove possibile l’autenticazione a due fattori.

Ti raccomandiamo