APP

Gli utenti di Twitter orfani di Vine. Ecco alcune valide alternative

Twitter chiude Vine per questione economiche, ma alcuni utenti ne sentono la mancanza. Gli strumenti per gestire brevi video, però, non mancano

Vine era un’idea molto simpatica che purtroppo non portava nelle casse di Twitter guadagni sufficienti. Così la piattaforma – acquistata dal social network nel 2012 – per realizzare brevi video da soli 6 secondi da aggiungere ai post, ha avuto vita breve (come i suoi filmati).

È inutile, a distanza di mesi, interrogarsi se la drastica strategia di Twitter di far fuori Vine abbia portato i risparmi economici sperati, l’unica cosa certa è che ha purtroppo lasciato molti utenti senza una funzione che ritenevano utile. C’è chi nel frattempo ha già trovato un’alternativa, ma chi fosse ancora alla ricerca di una soluzione può provare una delle applicazioni che vi proponiamo in questa selezione. Non farà resuscitare Vine, ma almeno consentirà – in modo più o meno simile – di non dover rinunciare alla realizzazione e pubblicazione di queste “pillole” video – di vario genere – che hanno ispirato funzioni simili in concorrenti come Snapchat e Instagram.

Streamable (web)

Servizio online gratuito per creare e condividere video. Non è necessario registrarsi, ma se desiderate tenere traccia di tutto quello che avete caricato, è necessario creare un account. Caricare un video è molto semplice: premete il pulsante Upload Video, o usate uno degli altri strumenti messi a disposizione per effettuare il caricamento. Streamable entra in azione, effettua l’upload, codifica il video, lo ospita ed effettua lo steaming su tutti i computer e dispositivi mobili. Tutti i video caricati sono, infatti, dotati di un link univoco che può essere pubblicato ovunque. La funzione ” embedding” offre ulteriori opzioni. La dimensione massima di un video non può superare i 10GB e la durata di oltre 10 minuti. È anche possibile caricare video copiando il suo URL.

Dubsmash (Android, iOS)

(Tratto da YouTube)

Niente servizio online, solo applicazioni da usare su smartphone (iOS e Android) che consentono di abbinare un video – anche tratto da film famosi – con l’audio di canzoni famose, versi di animali, frasi recitate e altri suoni. Il database per confezionare questi filmati è molto ricco e offre una grande offerta di elementi da utilizzare per realizzare qualcosa di davvero unico. Lo trovate gratuitamente sull’App Store e sul Google Play.

Periscope (Web, Android, iOS)

Periscope  è un’altra applicazione della scuderia Twitter per trasmettere in diretta una ripresa effettuata con il proprio smartphone o tramite la piattaforma online. Potrebbe, per alcuni versi, essere considerato il successore naturale del defunto Vine con la differenza che qui si tratta di live streaming, e non della realizzazione e condivisione di brevi video da 6 minuti modificabili prima di mandarli in pasto ai propri seguaci di Twitter. Periscope è disponibile come servizio web, ma anche come applicazioni scaricabile dall’App Store e dal Google Play Store. Una volta effettuato il download, e la relativa installazione- deve essere associato al proprio account Twitter per potere funzionare. A questo punto è possibile abilitare la funzione di streaming dal vivo tramite la fotocamera dello smartphone – o dal servizio online – e trasmesso a tutti i propri follower che possono guardare la diretta in tempo reale o la registrazione in un secondo momento.

Coub (Web, Android, iOS)

È un servizio di video streaming per clip di massimo 10 secondi – massimo 200MB – da cui si seleziona uno spezzone che viene trasmesso poi a ripetizione, in loop. Il funzionamento non differisce da altri strumenti simili, anche se qui, un po’ come YouTube, vengono organizzati in argomenti. È richiesta la registrazione al servizio usando le credenziali di uno dei proprio profili social – Facebook, Google, Twitter e VK – oppure effettuare il “sign up”, tramite il proprio indirizzo di email. Coub consente di importare video da Youtube, Vimeo, Instagram, Facebook, DailyMotion, CollegeHumor, FunnyOrDie, LiveLeak, Wimp, Vkontakte, Odnoklassniki e CarambaTV – tramite la segnalazione dello specifico URL – ma anche caricare video di produzione propria. Coub supporta una grande varietà di formativi video – .mp4, .flv, .mov, .mkv, .mpeg, .mpg, .webm, .mpe, .avi, .3gp, .asf, .wmv, .m4v, .ogg – tra cui anche le animazioni GIF, e file audio .mp3, .ogg e.m4a. Consente l’utilizzo di tag e la condivisione avviene pubblicando l’url del video. È possibile selezionare la dimensione, anche personalizzata, e condividerlo sui principali social anche tramite il codice di embedding. Coub è disponibile gratuitamente come servizio web, ma anche come applicazione per iOS e Android.

Gfycat (Web, Android, iOS)

Le GIF stiano vivendo una “seconda giovinezza” e lo dimostra il supporto a queste animazioni da parte di parecchi servizi e applicazioni per smartphone. Gfycat è una di queste che ha fatto delle GIFGraphics Interchange Formatil suo cavallo di battaglia. Il servizio è disponile online, non vi aiuta a creare gif da zero ma trasforma quelle a vostra disposizione, o dei brevi video di massimo di max 15 secondi in gif animate di alta qualità. Per farvi un esempio, se una normale gif viene normalmente caricata interamente in 80 secondi, le “gfycat” impiegano invece appena 21 secondi per essere visualizzare, vale a dire circa 1/4 del tempo che ci servirebbe abitualmente. Potete scegliete una gif che vi piace dal database del sito ed eventualmente personalizzarla con l’aggiunta di testo o effetti speciali, tagliare le parti non necessarie e correggere anche la dimensione dell’inquadratura. Una volta elaborato, il file può essere pubblicato e condiviso inviando un semplice link. L’unico limite, a quanto pare, è che le gif non supportano l’audio. Gfycat è disponibile gratuitamente come servizio web, ma anche come applicazione Gfycat Loops: Make, Find GIFs per iOS e Android.

Ti raccomandiamo