minecraft Fonte foto: OlegDoroshin / Shutterstock.com
SICUREZZA INFORMATICA

Minecraft, dietro le mod per Android si nascondono virus

Nuovi problemi di sicurezza informatica su Google Play Store, 87 mod per Minecraft sono in realtà dei malware che scaricano pubblicità e virus sul dispositivo

3 Aprile 2017 - Che il Google Play Store non fosse un posto propriamente sicuro lo sapevamo già. Negli ultimi tempi però le promesse e il lavoro di Google per migliorare la sicurezza informatica degli utenti mentre scaricano le app e giochi avevano fatto ben sperare. Ora però si è scoperta una nuova falla su 87 false mod per Minecraft.

Partiamo dal principio. Una mod, all’interno del linguaggio dei videogiochi, rappresenta un insieme di modifiche estetiche e funzionali a un videogame. Queste possono essere realizzate da professionisti oppure da giocatori appassionati con lo scopo di aggiornare, migliorare o semplicemente rendere diverso il gioco. Minecraft invece è un famoso gioco, tra i più apprezzati su Google Play Store, dove si deve gestire a proprio piacimento un mondo che si riceve generato casualmente all’inizio di ogni partita. L’unica vera missione è quella di eliminare Ender Dragon, il drago, che vive nel sottosuolo del nostro mondo.

Le false mod di Minecraft

Come detto su Minecraft la libertà d’azione è il vero punto di forza del gioco. I cyber criminali hanno sfruttato proprio questo aspetto e sapendo che i giocatori sono alla continua ricerca di nuove caratteristiche, nuovi dettagli e nuove funzioni hanno creato 87 false mod per il gioco. Invece di modificare il gioco, queste app prendono il controllo del dispositivo della vittima e lo bombardano di pubblicità scaricate oppure aprono una finestra del browser che a sua volta visualizza pubblicità, sondaggi e finti allarmi per virus. Inoltre ci sono stati casi di applicazioni che invece che pubblicità hanno scaricato malware sui vari dispositivi.

Come difendersi

Il consiglio, in generale e non solo per gli appassionati di Minecraft, è sempre quello di prestare altissima attenzione a tutte le applicazioni che decidiamo di scaricare, controllando sempre prima anche le recensioni. Uno dei primi aspetti da considerare sono le richieste di autorizzazioni; se un gioco o un’app ci richiedono dei permessi per accedere dalla posizione, al microfono, alla fotocamera o i contatti, senza nessuna spiegazione apparente, è meglio iniziare a porci delle domande. Inoltre, potremo dotarci di un buon antivirus per verificare l’affidabilità delle varie app su Google Play Store.

 

Ti raccomandiamo