NeoSpectra Fonte foto: Si-Ware Systems
TECH NEWS

Il chip che trasforma lo smartphone in uno scanner molecolare

Con NeoSpectra Micro sarà possibile analizzare cosa c'è nel cibo che state per mangiare, la qualità dell'acqua e l'igiene della biancheria in un hotel

4 Febbraio 2017 - Gli smartphone, ormai, sono in grado di fare un po’ di tutto se abbinati a dispositivi wearable e ad applicazioni sviluppate per ad hoc. Possiamo usarli per monitorare il nostro stato di salute, tenere sotto controllo il battito cardiaco, tenere traccia delle attività fisiche, scoprire la qualità del sonno, e molto altro ancora.

E se gli smartphone diventassero anche dei mini-microscopi portatili? L’ipotesi non è poi così remota. Si-Ware Systems, infatti, ha sviluppato un piccolissimo sensore spettrale al limite dell’infrarosso in grado di analizzare i materiali in tempo reale, senza la necessità di inviare dei campioni a un laboratorio. Le sue dimensioni sono talmente minime da poter essere integrato senza problemi in un cellulare e consentire agli utenti di effettuare scansioni in un attimo. Basta attivarlo, posizionare la fotocamera su un piatto di pasta per capire, per esempio, se è davvero senza glutine come dichiara di essere. Oppure se sulla frutta sono stati usati dei pesticidi.

Laboratorio fai-da-te

(Tratto da YouTube)

Si-Ware Systems sostiene che NeoSpectra Micro, ossia questo innovativo microchip, può essere usato sia in ambito industriale sia in quello consumer per un’analisi al volo del cibo, del suolo, o per determinare la purezza dei farmaci. È attualmente in fase di sperimentazione in vari settori come, per esempio, quello agricolo, petrolchimico e dell’assistenza sanitaria e, grazie alle sue dimensioni ridotte, può essere inserito anche nell’elettronica di consumo, come gli smartphone. «Così come i sensori inerziali, gli accelerometri e i giroscopi sono diventati sufficientemente piccoli ed economici da essere ormai integrati in vari dispositivi portatili per rilevare il movimento» spiega Scott Smyser (Vice Presidente Esecutivo di Si-Ware Systems) «lo stesso può avvenire per NeoSpectra Micro che aggiungerebbe la possibilità di analizzare tutto quello che ci circonda».

H2, lo smartphone che vede dentro gli oggetti
Premi sull’immagine per scoprire come è fatto H2, lo smartphone che vede dentro gli oggetti

Ti raccomandiamo