WEARABLE

Nimb, l’anello smart antipanico che ci salverà da ogni emergenza. Foto

Sembra un semplice anello di design in realtà nasconde un piccolo bottone che può essere premuto per avvisare amici, parenti e soccorsi in caso di pericolo

Immaginate lo scenario: situazione di estremo pericolo, volete avvisare i vostri cari e la polizia ma non c’è abbastanza tempo per prendere lo smartphone e inviare un messaggio o fare una chiamata. Come fare? Nimb potrebbe essere la risposta a questa situazione. Si tratta di un anello antipanico intelligente.

Come funziona Nimb? Come abbiamo detto si tratta di un anello antipanico. Il suo funzionamento è davvero semplicissimo. Il wearable ha un pulsante nella parte inferiore che permette di inviare un segnale d’emergenza, tramite il Bluetooth, a una lista di contatti preimpostata. Amici, parenti, servizi di primo soccorso o polizia. Regolare la propria lista è molto facile, basta usare l’app creata ad hoc per l’anello e disponibile per smartphone e tablet.  È davvero difficile premere il pulsante per errore dato che per inviare la chiamata d’emergenza il bottone va tenuto schiacciato per almeno tre secondi (per vedere come funziona, basta scorrere le immagini della fotogallery).

Nimb, l’anello salvavita

(Tratto da YouTube)

Il tasto antipanico è messo in una posizione tale che se appoggiamo la mano da qualche parte non si attiverà in maniera autonoma. Come ci accorgiamo che la chiamata d’emergenza è partita? Quando il segnale d’aiuto è stato inviato l’anello vibra delicatamente e questo ci conferma che la nostra app per smartphone ha inoltrato la richiesta. Una volta inviato il messaggio chi lo riceve vedrà i vostri dati generici e tramite GPS anche la vostra posizione attuale. Cosa succede se ci accorgiamo che si è trattato di un falso allarme? Nel caso in cui si sia inoltrata la richiesta d’aiuto, ma la situazione dopo il panico inziale si è risolta, nessun problema: tramite l’applicazione abbiamo 30 secondi per annullare la richiesta d’emergenza.

Più furbo dei criminali

Può capitare che un malintenzionato sia a conoscenza della funzione dell’anello e ci costringa ad annullare l’operazione. Nessun problema perché Nimb permette, tramite uno speciale codice, di inviare un finto messaggio per annullare la richiesta che in realtà informa la nostra lista dei contatti che siamo anche stati ricattati e siamo in ulteriore pericolo. I servizi Nimb però non finiscono qui. Gli sviluppatori stanno creando una rete sociale per formare delle squadre di pronto intervento per la sicurezza pubblica. “Vogliamo rivoluzionare – dice Leo Bereschansky, CEO di Nimb – la sicurezza delle persone così come Uber ha rivoluzionato il mondo dei trasporti”. Rispetto agli amici e ai parenti che possono essere inseriti gratuitamente, queste squadre di pronto soccorso avranno un costo in abbonamento da pagare mensilmente. Ma garantiranno una risposta a qualsiasi ora del giorno, trecentosessantacinque giorni l’anno.

Batteria, design e prezzo

Un anello è un oggetto molto particolare e il design è l’aspetto più importante. Non immaginatevi dunque Nimb come un dispositivo futuristico, a vederlo sembra un semplice anello elegante e delicato. La batteria può durare, a seconda dell’uso, da due settimane a un mese. È possibile preordinarlo al prezzo di 129 dollari (poco più di 120 euro). Una volta in commercio invece Nimb costerà 149 dollari (poco più di 140 euro).

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo