hacker Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Guardia di Finanza, Operazione Odissea 3: chiusi 41 siti pirata

Le Unità Speciali della GdF hanno portato a termine una nuova operazione contro la pirateria online: chiusi quarantuno siti che tramettevano film e sport

Continua l’attività investigativa della Guardia di Finanza volta a frenare la diffusione illegale di contenuti protetti dal diritto d’autore. Dopo aver portato a termine l’operazione Odissea 2 che ha permesso di chiudere 50 siti pirata, le Unità Speciali della Guardia di Finanza stanno portando avanti l’operazione Odissea 3.

Grazie all’attività investigativa degli uomini della GdF è stato possibile risalire ad altri quarantuno siti che trasmettevano illegalmente film, serie tv e manifestazioni sportive. Il catalogo dei film era continuamente aggiornato con le ultime pellicole uscite al cinema, mentre per quanto riguarda gli eventi sportivi, i quarantuno siti pirata trasmettevano in diretta le partite della Serie A, dei principali campionati europei, la Champions League, l’Europa League e i più importanti tornei di tennis come Wimbledon e i Roland Garros. I siti illegali sono stati sequestrati e oscurati, e i proprietari accusati di aver violato l’articolo 171 della legge 633/41.

I rischi della pirateria online

Oltre a danneggiare un settore molto importante per l’economia italiana e che negli ultimi anni sta attraversando un periodo difficile, anche a causa della pirateria online, i siti illegali sono un pericolo per i propri dispositivi. Cliccando su finti pulsanti “Play” si nascondono link che portano a siti malevoli che scaricano automaticamente virus, malware e trojan che vanno a infettare il proprio computer, tablet o smartphone.

Ti raccomandiamo