condividere-file Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Otto modi per condividere file online

Per condividere i file online con amici e colleghi di lavoro basta utilizzare uno dei tanti servizi presenti sulla Rete: WhatsApp, Dropcanvas e tanti altri

15 Maggio 2017 - È vero che esistono servizi di file-sharing più blasonati come Google Drive, OneDrive e Dropbox. Ma non tutti gli utenti li conoscono e li usano, e spesso, non offrono spazio sufficiente per condividere grossi file. Esistono altri strumenti che invece sono immediati: il destinatario deve solo scaricare un file dal web tramite un link che riceve via email.

Ce ne sono tantissimi online, bisogna solo scegliere il servizio per condividere file online che meglio si adatta alle proprie necessità. Nella maggior parte dei casi non serve alcuna registrazione, è sufficiente caricare il documento (o i documenti) da inviare, inserire l’indirizzo di posta elettronica del mittente e del destinatario, digitare un eventuale messaggio e attivare qualche opzione utile come la notifica che l’invio è andato a buon fine, o che la persona ha scaricato il file. Sono servizi perfetti anche quando l’email del destinatario non ha sufficiente spazio per accogliere i vostri file.

WeTransfer

È forse il servizio più utilizzato, almeno in Italia, per lo scambio di file, soprattutto di grandi dimensioni che spesso vanno oltre le capacità di una casella di posta elettronica. WeTransfer consente di inviare file della dimensione massima di 2 GB, via email, a chiunque. Il primo impatto con il servizio sono degli splendidi sfondi a tutto schermo, anche animati che, come tiene a precisare l’azienda, alcuni sono pubblicità. Non serve registrarsi, ma è sufficiente inserire l’email del destinatario, quella del mittente, aggiungere il file – anche trascinandolo nell’apposita finestra – aggiungere un eventuale commento, e premete il pulsante Trasferisci. Il file viene caricato, il destinatario riceve un link da cui scaricare il file e il mittente una notifica che l’operazione è andata a buon fine: il file sarà disponibile per il download per una settimana. Se 2GB non bastano è possibile sottoscrivere un abbonamento alla versione Plus – per un mese o un anno – rispettivamente per 12 o 120 euro e si avrà la possibilità di inviare file fino a 20GB e 100GB di spazio di archiviazione.

Dropcanvas

L’interfaccia è più spartana rispetto a WeTransfer, ma altrettanto efficiente. Dropcanvas ti offre varie opzioni sia gratuite sia a pagamento. Quelle free sono due: nessuna registrazione e la possibilità di inviare più file contemporaneamente fino a 1GB al giorno e il download massimo entro 6 ore, oppure con registrazione gratuita che porta il limite quotidiano a 5GB e il tempo massimo per scaricare il file a 7 giorni. Il funzionamento è il medesimo in entrambi i casi: trascini il file sul sito, o usi il pulsante Upload: il file viene caricato e ti viene fornito un link. Premi Send per inviarlo via e-mail all’indirizzo specificato con un’eventuale nota anche se, prima di fare clic su Send Email, devi compilare un Captcha (per sicurezza). Se scegli Embed, ti verrà fornito del codice per pubblicare il tuo contenuto sui social o un sito web. Anche Dropcanvas ti offre tre opzioni a pagamento mensili: 20 GB (3.99$), 50 GB (7.99$) e 100 GB (9.99$).

SendTransfer

Un tempo si chiamava Pastelink e il servizio, con il cambio di nome, è divento persino più generoso. SendTransfer ti mette a disposizione 10GB, anche aggiungendo più file comodamente con un semplice drag&drop. Puoi impostare il lasso di tempo che il destinatario ha per scaricare il file: da 1 a 14 giorni. Il resto del funzionamento è praticamente sempre lo stesso: aggiungi l’email del destinatario – anche più di uno – il tuo indirizzo di posta, un eventuale messaggio e, se attivi l’opzione Add Your Email & Notify Upon Download, il servizio ti avverte se il file è stato scaricato. A questo punto non ti resta che premere il pulsante Send.

JumboMail

Il servizio gratuito, senza la necessità di registrazione, ti offre la possibilità di inviare file di dimensioni massime di 5GB e di farli scaricare al destinatario entro una settimana. Il procedimento non differisce dagli altri strumenti online selezionati finora. JumboMail, però, permette al destinatario del file, di inviare un commento al mittente. JumboMail Pro ti propone la possibilità di inviare file fino a 20GB rispettivamente al costo di 11€ al mese e 110€ all’anno.

MailBigFile

MailBigFile ti permette di inviare, senza limitazioni mensili e senza richiesta di registrazione, file non superiori a 2GB. L’invio prevede fino a 5 file alla volta da trascinare nell’apposito box. Aggiungi poi le solite informazioni: la mail del destinatario e del mittente più un eventuale messaggio. Al termine premi Send File. Anche MailBigFile propone delle soluzioni a pagamento: Pro a 22€ all’anno (4GB per l’invio + 1GB di storage), Business Lite a 90€ all’anno (5GB per l’invio + 3GB di storage) e Business a 180€ all’anno (20GB per l’invio + 10GB di storage).

MyAirBridge

Un servizio più che generoso: 20GB, senza registrazione e con la possibilità di scaricare il file entro 2 giorni. I dati da inserire sono sempre gli stessi: indirizzo di posta elettronica del destinatario e del mittente. Anche MyAirBridge prevede delle soluzioni a pagamento mensili: BASIC plan a 1.99€ (50 GB per l’invio + 100 GB di storage), PRO plan a 9.99€ (70GB per l’invio + 1TB di storage) e ENTERPRISE plan a 59.99€ (100 GB per l’invio + 5 TB di storage). Un ottimo servizio per quanto riguarda qualità/prezzo.

FileConvoy

Se MyAirBridge è molto generoso, FileConvoy non mette limiti alla dimensione dei file da inviare. Si possono spedire più file contemporaneamente, inserire le solite informazioni (indirizzo mittente e destinatario, più un commento) e attivare l’opzione per essere avvertiti se il file, o i file, sono stati inviati correttamente e scaricati. Inoltre i file possono essere archiviati fino a 21 giorni in attesa del download prima di essere rimossi.

UploadFiles

Cinque GB gratuiti per l’invio dei file, non serve alcune registrazione e offre un tempo di archiviazione fino a un mese (30 giorni) per consentire al destinatario di scaricare con tutta calma quello che gli avete spedito. Il servizio ti propone anche la possibilità di condividere il contenuto da scaricare su Facebook, Twitter e Google+ in un clic. Anche UploadFiles non fa eccezione e prevede delle sue soluzioni più professionali: Pro a 5 $ al mese o 55 $ (10GB per l’invio e 50GB di storage) e Business a 19$ al mese o 209 $ (50GB per l’invio e 250GB di storage)

Altri servizi da provare

Se avete tempo e voglia, ecco altri servizi che potete provare per l’invio E la condivisione gratuito di file:

Ti raccomandiamo