pos-pagamenti-online Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Pagamenti contactless, cresce l'adozione in Italia

Nel 2016 sono aumentati i commercianti e i consumatori che ricorrono alle nuove forme di pagamento digitale offerte dalla digital economy

Nonostante ancora i numeri non siano quelli registrati in altri Paesi europei, anche in Italia crescono gli esercenti che ricorrono a forme di pagamento digitali. In particolare, nel 2016 sono aumentati i negozi che hanno accettato pagamenti con il cellulare o tramite i nuovi sistemi contactless.

Così come è cresciuto anche il numero di persone che utilizzano internet per fare i propri acquisti. Per non parlare, poi, dei pagamenti tramite applicazione. Insomma, anche il nostro paese, se pur con qualche difficoltà, lentamente sta abbracciando i metodi e i sistemi della digital economy. Un risultato importante, considerando le resistenze di natura culturale ed economica che ancora ritardano il passaggio verso a una completa digitalizzazione dell’economia italiana. Pensiamo ai Pos che, malgrado gli obblighi previsti per legge, continuano a scarseggiare in alcuni negozi, soprattutto quelli piccoli. Ma gli ultimi dati, comunque, fanno ben sperare.

La digital economy in Italia

Nel 2016, secondo l’Osservatorio mobile payment & commerce, organo della School of Management del Politecnico di Milano, i pagamenti digitali sono cresciuti del 9%. Prendiamo, ad esempio, i pagamenti contactless, utilizzati nel 2016 circa 140 milioni di volte. Il dato è l’emblema del cambiamento in corso in Italia. Infatti, non solo aumenta il numero di negozianti che adottano i nuovi pos, ma muta anche la cultura dell’acquisto nel consumatore, finora ancora un po’ restio a pagare usando il bancomat. Lo studio dell’Osservatorio parla chiaro: sono sempre di più le persone che ricorrono al pagamento contactless. E non solo per le piccole cifre.

E aumentano anche, sempre secondo l’Osservatorio, gli acquisti tramite smartphone. L’indagine parla di un mercato che vale 3,9 miliardi di euro e che è cresciuto del 63%. Il device mobile viene utilizzato sia per effettuare i pagamenti – tramite applicazione o direttamente sul sito – e sia come strumento di pagamento contactless. E poi, come detto, è cambiato soprattutto l’atteggiamento dei commercianti, i quali si dichiarano più disponibili verso le nuove forme di pagamento digitale. Inoltre, non è da trascurare il dato che riguarda il numero di utenti italiani, più connessi e sempre di più attratti dalla digital economy.

Ti raccomandiamo