password Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Password insicure: nel 2016 la più utilizzata è ancora “123456”

Una ricerca di Keeper Security dimostra che le abitudini (sbagliate) degli utenti non cambiano e le password più usate sono quelle più insicure. Ecco i consigli per creare password sicure

17 Gennaio 2017 - Anni e anni di campagne a favore della sicurezza informatica sembrano essere serviti a ben poco, se si dà retta al report di Keeper Security, software house specializzata nel realizzare applicativi e programmi per la protezione dell’identità digitale e degli account online.

Analizzando i dati di oltre 10 milioni di password, frutto di diversi furti informatici compiuti da hacker nell’ultimo anno, la società ha realizzato una graduatoria delle password più utilizzate nel 2016. E con un po’ di sorpresa – e disappunto degli esperti di sicurezza informatica – si viene a scoprire che la situazione, anno dopo anno, non cambia affatto: la password più utilizzata 817% del totale) del 2016 è ancora “123456”. Insomma, non esattamente il massimo della sicurezza, anche perché a scorrere le posizioni della graduatoria si scopre che la situazione è tutt’altro che idilliaca. Gli internauti hanno poca fantasia in fatto di password, tanto che nella gran parte dei casi non servirebbero neanche grosse abilità informatiche per riuscire a rubare un account di posta elettronica.

Le password più utilizzate su Internet

Nelle prime dieci posizioni, infatti, si trovano combinazioni numeriche o letterali piuttosto elementari. Si va dalla stringa “123456789” che occupa la seconda posizione a “987654321” che si trova in decima, passando per moltissimi numeri (anche “111111”) e un paio di combinazioni alfabetiche (le sempreverdi “qwerty” e “password”). Insomma, anche se creare una password sicura può sembrare complesso, utilizzare una password insicura rende la vita facile ad hacker e malintenzionati digitali vari. L’unica eccezione è rappresentata dalla combinazione alfanumerica “18atcskd2w”, ma anche qui non siamo in presenza di una buona notizia: secondo gli esperti di sicurezza informatica si tratterebbe di una password generata automaticamente da bot per account falsi utilizzati su forum e altre piattaforme social.

Come creare password sicure e proteggere i dati online

Per proteggere al meglio la propria identità digitale ed evitare furti di dati sensibili, dunque, è necessario creare delle password che siano facili da ricordare e difficili da indovinare, anche utilizzando mezzi informatici. Il consiglio più semplice è quello di ideare combinazioni alfanumeriche di almeno 10 caratteri con all’interno numeri, lettere e simboli speciali. Per evitare di essere vittima di attacchi a dizionario, inoltre, si sconsiglia l’utilizzo di password composte da parole di senso compiuto: se proprio si volesse seguire questa strada è consigliabile affidarsi al diceware e alle passphrase. Nel caso di memoria corta, infine, affidatevi a un password manager: sarà lui a ricordare al vostro posto le credenziali per accedere ai vostri account.

Ti raccomandiamo