snpachat-problema Fonte foto: anythings / Shutterstock.com

Perché Snapchat è diventato un pericolo per tutti i ragazzi

L'ultimo aggiornamento di Snapchat ha introdotto una funzionalità che permette agli iscritti di visualizzare su una mappa dove si trovano gli altri contatti

C’è un nuovo pericolo che non fa dormire sonni tranquilli ai genitori, già in ansia a causa di cyberbullismo e sexting, fenomeni molto preoccupanti e figli delle nuove tecnologie. È SnapMap, l’ultima funzionalità introdotta di recente da Snapchat, l’applicazione di messaggistica istantanea.

Si tratta di una mappa dove gli utenti della famosa app, apprezzata soprattutto dai ragazzi, possono vedere l’esatta posizione dei propri contatti. E viceversa, ossia essere geolocalizzati a loro volta. Un servizio che nelle ultime ore è stato oggetto di ampie discussioni, soprattutto per quanto riguarda la privacy. Gli iscritti di Snapchat hanno, comunque, la possibilità di disattivare la geolocalizzazione, scegliendo la modalità “fantasma”, un’opzione che permette di accedere alla mappa senza essere visti dagli altri contatti. Ma ciò non basta per placare l’apprensione sorta nei genitori, i quali temono che i propri figli possano andare incontro a numerosi rischi.

Snapchat: l’app preferita dai ragazzi

Il problema principale è che Snapchat è usata prevalentemente dai ragazzi. L’imitatissima applicazione, che permette di inviare messaggi, video, foto e di inserire filtri animati, dopo l’aggiornamento potrebbe essere utilizzata da stalker o da altri malintenzionati per conoscere dove si trova un utente. In più, se il giovane iscritto non cambia le impostazioni, a ogni nuovo accesso Snapchat aggiorna la sua località, rendendo pubbliche sulla mappa una serie di informazioni molto sensibili, come l’indirizzo di casa.

I ragazzi, che spesso non considerano le conseguenze delle loro azioni, potrebbero anche essere portati a condividere la loro posizione facilmente con persone poco affidabili.

Ti raccomandiamo