risparmio-bolletta Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

PMI, come risparmiare con le nuove tecnologie

Cinque consigli pensati per le piccole e medie imprese per sfruttare al meglio le nuove tecnologie e risparmiare soldi da reinvestire nell'azienda

Le nuove tecnologie per anni sono state viste dalle aziende, e in maniera particolare dalle PMI, come un pericolo da cui tenersi alla larga. Al contrario la tecnologia rappresenta un’opportunità di crescita significativa per le aziende, soprattutto per per risparmiare e tagliare spese inutili.

Uno degli aspetti più importanti sul quale le aziende si concentrano maggiormenteè la riduzione dei costi fissi e strutturali. Tagliare le spese però è sempre un rischio. O meglio un’arma a doppio taglio. Potrebbe portare l’azienda a non seguire l’evoluzione tecnologica e a un peggioramento dei prodotti e dei servizi offerti. Secondo diversi studi la formazione del personale è l’aspetto maggiormente tagliato all’interno delle aziende e che rende i processi produttivi meno efficienti, diminuendo anche i ricavi dell’impresa.

Utilizzare uno spazio di co-working

Capiamo allora quali spese andrebbero ridotte. Partiamo dalla base e ovvero dalle spese d’affitto e le bollette energetiche che possono essere addirittura dimezzate usando le nuove forme di locazione come il co-working. Certo è una soluzione alle volte scomoda ma che per il contesto attuale può rappresentare la salvezza di diverse piccole realtà imprenditoriali.

Sistemi di archiviazione elettronici

Usare gli spazi d’archiviazione elettronica permette di ridurre i costi di carta e stampanti. L’Italia su questo aspetto è molto indietro rispetto agli altri Paesi. Le aziende nostrane si basano ancora troppo sulla carta. Nel nostro Paese solo il 14% delle PMI è passato alla digitalizzazione dei documenti, nonostante un decreto legge del 2013 che spinge in tutt’altra direzione. In Italia lo spreco di carta ha un costo enorme, circa 2 euro a documento. Senza considerare l’impatto ambientale. La digitalizzazione non solo fa risparmiare soldi e carta, ma anche tempo: un documento digitalizzato è accessibile a chiunque, in tutta sicurezza. Basta metterlo su un server o sfruttare strumenti come Dropbox o Google Drive e chiunque può accedervi ovunque si trovi, anche con un semplice smartphone.

Gestione del sito

Al giorno d’oggi è inutile o quasi spendere tanti soldi per realizzare brochure e dépliant per sponsorizzare la propria impresa. Il sito web deve svolgere queste funzioni. Questa soluzione oltre che più immediata e innovativa permette anche di risparmiare un po’ di soldi che possono essere anche reinvestiti per migliorare l’impresa. Alcuni documentiche presentano la piccola e media impresa potrebbero essere realizzati in maniera digitale e diffusi sui social network. Questo darà anche un tocco innovativo all’azienda e permetterà di coinvolgere nuovi clienti.

Selezione mirata

Se sei alla ricerca di una nuova figura lavorativa da assumere scegli sempre chi ha maturato una buona esperienza e chi ha le skill più adatte a quel ruolo specifico. Ma soprattutto l’aspetto fondamentale sono le abilità nel campo del digitale. Una figura professionale in grado di aumentare le capacità di tutta l’azienda e di migliorare la sua presenza in Rete o i suoi processi produttivi grazie alle nuove tecnologie è sempre da preferire. Un’ottima fonte per evitare di sprecare troppo tempo nelle selezioni è quella di utilizzare i social network professionali (come Linkedin) per effettuare una prima scrematura dei profili che arriveranno all’azineda. E che dire dei colloqui? Perché sprecare soldi per affittare sale riunioni apposite quando potresti svolgere un colloquio completo su servizi di videochat come Skype?

La bolletta del telefono

Le bollette telefoniche di molte aziende lievitano in maniera esponenziale quando le nuove tecnologie offrono tutta una serie di soluzioni per ridurre drasticamente questi costi. Per esempio una rete VOIP che permette di chiamare sfruttando la linea Internet e risparmiare molti soldi.

Ti raccomandiamo