protezione-dati Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

PMI: la guida online per evitare sanzioni dal nuovo GDPR

La società Kaspersky Lab ha realizzato un sito online pensato per le aziende europee in merito alle novità del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati

11 Maggio 2017 - Kaspersky Lab ha lanciato una guida online che aiuterà le aziende ad adeguarsi alle nuove norme per il trattamento dei dati personali. Manca, infatti, poco più di un anno al termine utile entro il quale le aziende dell’UE dovranno conformarsi al nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR).

Questa guida sarà molto utile per le imprese, comprese quelle italiane. Chi non si atterrà al Regolamento entro le date stabilite, infatti, andrà incontro a pesantissime sanzioni. Nonostante questa spada di Damocle sulla testa delle aziende da una recente ricerca Kaspersky Lab è emerso che un responsabile IT su 5, ovvero il 20%, conosce ancora poco o niente il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati. Questo significa che coloro che lavorano in prima linea nella gestione dei dati probabilmente non sono così preparati, e in alcuni casi sono proprio inconsapevoli, di ciò che sarà richiesto loro a breve.

La guida di Kaspersky Lab

Kaspersky per aiutare le aziende ha realizzato un sito ad hoc con video animati, grafici e schemi utili per una rapida comprensione delle novità del Regolamento. La piattaforma è stata pensata attraverso una serie di domande iniziali che valuteranno lo stato di salute delle aziende e fornirà loro dei consigli mirati e personalizzati per affrontare le modifiche del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati. Morten Lehn, General Manager per l’Italia di Kaspersky Lab intervistato a riguardo ha commentato: “In questo periodo si parla moltissimo del GDPR, soprattutto grazie alla crescente preoccupazione riguardo alle potenziali sanzioni e alla scadenza imminente. Ma, nonostante l’agitazione, le imprese non stanno ancora facendo abbastanza per adeguare tutti i reparti dell’azienda alle norme di protezione e fare in modo che adempiano ai propri obblighi. Oltre a lavorare con specialisti di consulenza legale o aziendale, è importante non dimenticare coloro che trattano i dati quotidianamente”. Le aziende interessate possono iniziare il percorso di formazione rivolgendosi direttamente al sito realizzato da Kaspersky.

Ti raccomandiamo