quanto-dura-la-vita-ssd Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Problemi SSD? Scopri per quanto tempo puoi ancora usarlo

Siete interessati all’acquisto di un SSD? Le prestazioni di un’unità a stato solido sono certamente performanti, anche rispetto al caro vecchio hard disk. Però, come saprete, questi dispositivi hanno una vita limitata dall’uso che ne facciamo. Vediamo allora come calcolare la durata del nostro SSD.

Quanto dura un’unità a stato solido. La vita di un’unità a stato solido dipende dalle scritture che effettuiamo. Tradotto significa che è possibile cancellare o salvare i dati per un numero limitato di volte. In media comunque la durata è lunga. In test effettuati da TechReport diversi SSD hanno superato i 700 terabyte, in tre 1 petabyte e un paio i 2 PB. Facendo un calcolo medio se scriviamo 100GB al giorno sulla nostra SSD prima che questa smetta di funzionare passeranno 27,4 anni. Insomma la durata può non preoccupare ma se siamo curiosi della vita restante alla nostra SSD, perché magari ne abbiamo preso una più economica con poca memoria, bastano pochi passaggi.

Come calcolare la durata degli SSD su Mac OS

Sul Mac possiamo controllare la quantità di dati che abbiamo scritto sino a quel momento. Entriamo nella lista dei comandi e troviamo il nome della nostra unità a stato solido. Scriviamo il comando “”iostat -il nome della SSD-Id”. A questo punto ci appariranno tre valori. Il primo indica i KB/t ovvero i kilobyte per trasfermento. Il secondo i XFRs, cioè i numeri di trasferimenti fatti. Mentre il terzo in MB indica i megabyte trasferiti sino a quel momento. Il valoro in megabyte ci indicherà tutte le scritture fatte da quando abbiamo acquistato la SSD e così intuiremo la sua vita restante.

Come calcolare la durata degli SSD su Windows

CrystalDiskInfoFonte foto: CrystalDiskInfo
CrystalDiskInfo

Su Windows non abbiamo un sistema integrato per svolgere questo controllo, come invece accade su Mac. Per controllare la vita restante alla nostra SSD dobbiamo perciò rivolgerci ad applicazioni esterne. Una delle migliori che si possano usare è CrystalDiskInfo. Che offre un servizio gratuito e molto semplice da usare. Avviata il software visualizzeremo una serie di informazioni. A noi per verificare la nostra unità a stato solido interessano solo due cose. Punto primo la voce “Stato di salute”. Che ci terrà informati sulle condizioni della SSD. Punto secondo le Scritture totali, ovvero tutti i dati registrati da quando possediamo l’unità.

Ti raccomandiamo