win10-app-smartphone Fonte foto: Pexels
TECH NEWS

Programmi Windows 10 presto compatibili con le piattaforme mobile

Grazie alla collaborazione con Qualcomm, Microsoft potrà portare tutti i programmi per Windows anche su dispositivo mobile. Ulteriore spinta verso Surface Phone?

Microsoft, fin dall’inizio, aveva promesso che Windows 10 sarebbe stato il sistema operativo per tutti i dispositivi. Operazione difficile, ma non impossibile. Il problema principale era rendere compatibili gli applicativi sviluppati per PC con le SoC per smartphone. Problema aggirato grazie alla partnership con Qualcomm, maggiore produttore mondiale di chip per telefonini.

L’annuncio di Microsoft – in occasione del recente evento WinHEC a Shenzhen (Cina) – conferma i suoi piani: i programmi per computer saranno compatibili con il processore ARM di Qualcomm, praticamente a bordo di tutti, o quasi, i dispositivi portatili attualmente in circolazione. Non è un’affermazione da poco. Non si tratta, infatti, di semplici applicazioni Windows universali touch-friendly, ma di veri e propri programmi di produttività. Significa, per intenderci, della versione completa di Office, di quella di Photoshop CC e di tutti i giochi Windows. E secondo gli sviluppatori Microsoft non saranno necessari grandi modifiche ai programmi per farli funzionare.

Windows 10 per tutti

Sebbene Microsoft e Qualcomm utilizzino un processo di emulazione, il video in questa pagina mostra Windows 10 in esecuzione senza tentennamenti su un Qualcomm Snapdragon 820 con 4 GB di RAM di circa un anno fa, vale a dire, su uno smartphone con caratteristiche tipiche dei modelli degli inizi del 2016.

(tratto da YouTube)

Microsoft sta, ovviamente, ancora lavorando sulla sua Universal Windows Platform (UWP), ossia sulla piattaforma universale per sviluppare app Windows compatibili con diverse piattaforme hardware. Ma il risultato sarà che, in generale, le applicazioni per UWP risulteranno più efficienti dal punto di vista della potenza, con funzioni touch e più scalabili rispetto a quelle progettate per x86, ossia sviluppate per la famiglia di microprocessori Intel. L’uso delle applicazioni x86 richiederà, pertanto, l’uso di una docking station e un grande “sforzo” per la batteria.

Sotto la superficie c’è Windows 10

La visione di Microsoft di una versione di Windows per tutte le tipologie di hardware, molto lentamente, sta quindi prendendo forma. Se si pensa a un dispositivo come l’HP Elite x3, allora, non è poi così difficile immaginare i futuri device Windows 10 sotto le vesti di smartphone che funzionano come un laptop o desktop quando si deve lavorare “sul serio”. Microsoft afferma che – d’ora in poi – chiamerà questi dispositivi con a bordo un “motore” ARM “PC cellulari“. Il Surface Phone, di cui tanto si vocifera, sarà il primo di questa nuova generazione di device?

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo