pulizia-computer Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Pulizie di primavera, come migliorare le prestazioni del pc

Se avete notato che il vostro computer non funziona più come un tempo è arrivato il momento di intervenire per migliorare le prestazioni

Qualcuno dice che fare le pulizie in casa aiuti anche a riordinare il cervello. Sarà così? Probabilmente. A volte è utile mettere a posto anche il nostro computer. Soprattutto quando notiamo che dopo un periodo di sprint iniziale, la macchina comincia a dare segni di “affaticamento”.

Stanchezza che se ignorata rischia in alcuni casi di mandare in panne il dispositivo. Se vogliamo continuare a utilizzare il pc senza problemi è bene, dunque, dedicare un po’ di tempo anche al suo “benessere”. In che modo? Mettendo in pratica alcune preziose azioni. Quali? Per scoprirle, seguite questa guida e le performance del vostro pc torneranno ai vecchi splendori.

Eliminate app e programmi non necessari

Prima cosa che dobbiamo fare è cancellare applicazioni e programmi inutili. Il discorso vale sia per i computer che girano con il sistema operativo Microsoft e sia con quello Apple. Tenere un pc sgombro da file pesanti e non necessari alleggerisce notevolmente il computer e aumenta le sue prestazioni. I software, come ben sapete, vengono continuamente aggiornati. Update che, non solo aumentano le dimensioni dell’app, ma intasano la memoria del pc con file temporanei di futile utilità. La domanda è: perché tenerli se non si usano? Eliminateli. Nel menù di ricerca di Windows, digitate “App e funzionalità”, individuate il software da cancellare e rimuovetelo. Facile, no.

Eliminate app e programmi non necessari: Mac

Anche su macOS con pochi e semplici passi è possibile alleggerire il dispositivo da software non necessari e migliorare le sue prestazioni. Aprite il Launchpad e individuate l’applicazione che volete eliminare. Fatto? A questo punto, dopo averla selezionata, tenete premuto per alcuni secondi e fino a quando non vi comparirà il pulsante che vi darà possibilità di cancellarla. E il gioco è fatto.

Cancellate i file spazzatura

Arriviamo al secondo e fondamentale punto: sbarazzatevi dei file spazzatura. App o programmi, per alcune ragioni, accumulano continuamente una serie di file. Elementi che possono e, soprattutto, devono essere cancellati. Rientrano in questa categoria tutti i file temporanei generati dai programmi e dallo stesso sistema operativo – ad esempio durante gli aggiornamenti – oppure i file rimasti da software non cancellate correttamente. File che non solo appesantiscono la memoria del vostro computer, ma in alcuni casi purtroppo rallentano anche le performance generali della macchina. Come eliminarli? Se non siete ferrati, è consigliabile ricorrere a programmi “esterni”. Tra i software più famosi troviamo CCleaner.

Eliminate la cronologia

Un altro bacino di junk file si trova nei browser web, principale strumento utilizzato per navigare in rete. Come app e programmi installati sui pc, anche i browser accumulano, ogni volta che li apriamo, dei file temporanei inutili. Per cancellarli possiamo sempre utilizzare un programma. Oppure semplicemente aprire il browser, andare nelle impostazioni ed eliminare manualmente tutti i file non necessari. Partiamo con Chrome: andiamo in “Cronologia” e poi in “Cancella dati di navigazione”. Qui potrete eliminare una serie di file, tra cui cache, cronologia e cookies. Il procedimento è simile anche in Microsoft Edge: cliccate su “Impostazioni” e poi su “Cancella dati delle esplorazioni”. Usate Mozilla Firefox? Premete su “Cronologia” e poi su “Cancella Cronologia”.

Mantenete il pc in ordine

Un’altra dritta, poco considerata, è quella di mantenere il computer in ordine. Se il pc rallenta, oppure funziona male, è probabile che la ragione sia da ricercare nella presenza di app e programmi non necessari. Anche i file accumulati nel tempo possono influire: documenti word, PDF, immagini, video e altro ancora. Un pc ordinato ha numerosi benefici. Non solo aiuta a trovare un file in breve tempo, ma anche a capire quali documenti possiamo mantenere e quali invece possiamo eliminare. Primo consiglio: dividete i file per area tematica di appartenenza e inseriteli ognuno nella propria cartella. Le cartelle poi non devono essere lasciate qua e là sul computer, ma tenute all’interno di determinate sezioni. Utilizzate la tecnica delle scatole cinesi. E se volete potete sempre archiviare i file anche online.

Pulite la tastiera e lo schermo

Chiudiamo con un consiglio più pratico: mantenete il pc pulito. E non ci stiamo riferendo, come nelle slide precedenti, ai file, ma alla tastiera, allo schermo e anche alle ventole di raffreddamento. Partiamo con la tastiera. Il miglior modo per eliminare polveri e sporcizie varie è quello di staccarla e capovolgerla. Quando non è possibile farlo, si può ricorrere all’aria compressa. Con cautela però: troppa pressione può danneggiare i circuiti interni. Passiamo allo schermo: tovaglioli, fazzoletti e stoffe varie devono essere banditi. Graffiano il display. La regola aurea impone l’utilizzo di panni in microfibra. Chiudiamo con le ventole. Con il passare del tempo, il passaggio dell’aria può essere ostruito dalla polvere che si accumula sulla griglie esterne. Eliminatela.

TAG:

Ti raccomandiamo