puma-autodisc Fonte foto: Engadget
INTERNET OF THINGS

Puma sfida Nike con le Autodisc, le scarpe che si allacciano da sole

Connesse tramite app a uno smartphone possono essere riallacciate tramite icona o con un tocco manuale sulla parte superiore, per ora ne esistono solo 50 modelli

Immaginatevi di tornare a casa dalla corsa e mettere le scarpe a caricare. Ora non immaginatelo perché siamo nel 2016 e quindi osservate le nuove Puma Autodisc. Un modello di calzature di ultima generazione, pensate per i runner, che si allacciano da sole. E che son passate tra le mani di un certo Usain Bolt.

In poche parole, le Autodiscs sono scarpe da ginnastica con motori incorporati che allentano o stringono i lacci interni avvolti intorno alla parte anteriore del piede. Per farlo basta premere leggermente la arte superiore della scarpa oppure schiacciare un tasto sull’app dello smartphone associato. Qualcuno potrà pensare alla solita idea per pigri, in realtà e un’innovazione molto comoda specialmente per i podisti che altrimenti dovrebbero continuamente perdere tempo in allenamento per riallacciare le scarpe. Se siete interessati sappiate che per ora ne esistono solo 50 modelli in tutto il mondo.

La sfida della Puma a Nike

Le scarpe da ginnastica con auto-allacciatura erano già salite alla ribalta grazie alla Nike e ai suoi lavori con le HyperAdapt. Le Autodisc di Puma però sembrano avere alcuni vantaggi. I motori sono incorporati nelle alette dei lacci anziché sotto la suola. Questo permette alle scarpe di flettersi molto come una normale calzatura per la corsa. In più il modello Nike non è interattivo e connesso a smartphone.

(tratto da Twitter)

Mentre con Puma possiamo monitorare il livello di batteria restante e allacciare i lacci tramite app. Per ricaricare le Autodisc basta poggiare i talloni della scarpa su un tappetto particolare e monitorare il livello di ricarica. Il punto di vantaggio di HyperAdapt è che come le indossiamo si allacciano tramite sensori. E non dobbiamo inchinarci per premere nulla. Per ora non è dato a sapere se entreranno in commercio in maniera significativa. Sicuramente il prezzo di lancio non sarà basso. Ma se siete dei runner semi-professionisti, o se fareste di tutto per non allacciarvi le scarpe mentre state correndo, potrebbe valerne la pena.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_video@libero.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo