smartwatch-quale-acquistare Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Running, come scegliere smartwatch e tracker per la corsa

Una breve guida intuitiva per capire quali aspetti considerare quando ci apprestiamo a comprare uno smartwatch e un tracker per il running

Esistono un’infinità di smartwatch per il running che servono a monitorare le nostre prestazioni. Il problema dunque è scegliere il wearable giusto per le nostre esigenze. Con questa guida intuitiva e completa proviamo a vedere quali aspetti considerare quando compriamo un dispositivo del genere.

Come sempre non c’è un prodotto che si possa definire come il migliore in assoluto. Tutto dipende dalle nostre esigenze. Da quello che dobbiamo fare con il nostro smartwatch e al tempo stesso anche dalla disponibilità economica. Per prima cosa diciamo che questi dispositivi sono molto utili. Uniscono, grazie alle app connesse allo smartphone, diversi servizi in un unico wearable. Dal monitoraggio delle nostre prestazioni fino al controllo del percorso con il GPS. In generale dunque se siamo degli appassionati di running i fitness tracker sono ormai quasi indispensabili.

Le fasce di prezzo

Prima di elencare le migliori caratteristiche da considerare durante l’acquisto diamo uno sguardo alle varie fasce di prezzo degli smartwatch e degli activity tracker per capire cosa aspettarsi in base a ciò che spendiamo. La fascia entry level è quella sotto i 100 euro. I dispositivi con questo costo spesso non garantiscono un servizio GPS però in compenso, grazie all’accoppiamento con lo smartphone, possono essere integrati con diverse funzioni. Attenzione, però, spesso caratteristiche come calorie e conta passi non sono veramente affidabili.

La fascia media è quella che va dai 100 ai 250 euro. In questa fascia troveremo funzioni più specifiche come la frequenza cardiaca, sessioni di allenamento e monitoraggio preciso delle prestazioni. Inoltre, gli utenti possono anche installare delle applicazioni specifiche come Runtastic o Strava che permettono di tenere sotto controllo ogni singolo parametro dell’allenamento.

I top di gamma costano mediamente dai 300 euro in su. In questa fascia troviamo servizi di coaching in tempo reale, funzioni e programmi per raggiungere il peso forma e i tempi di recupero consigliati. Anche qui la scelta dipende dai nostri obiettivi, se vogliamo realizzare un piano allenamento annuale con diversi obiettivi settimanali allora è meglio puntare su un top di gamma.

Le caratteristiche degli smartwatch

La prima funzione da tenere in considerazione è il calcolo della distanza percorsa. Alcuni wearable utilizzano il sensore GPS dello smartphone. Ma il sistema più affidabile è il sensore GPS presente all’interno del wearable. Altra caratteristica importantissima è il monitoraggio del battito cardiaco, che purtroppo non è presente su tutti gli activity tracker. La frequenza cardiaca non è affidabile al 100%, ma è un ottimo indicatore del proprio stato di salute.

Se siamo alla ricerca della forma perfetta è proferibile acquistare quei dispositivi che offrono dei piani per bruciare grassi e monitorano le calorie bruciate. Attenzione poi alla compatibilità del wearable con app di terze parti.

Piani di allenamento

Se non abbiamo una grande conoscenza del mondo del running allora è preferibile scegliere uno smartwatch che preveda la funzione allenamento. In modo da avere dei piani personali da seguire per migliorare la forma fisica. Ci sono anche smartwatch che gestiscono gli intervalli, i momenti di riposo e che organizzano la settimana con allenamenti differenti, di potenziamento, fiato e velocità. Se vogliamo migliorare le prestazioni allora dovremo preferire gli smartwatch o i fitness tracker che prevedono il controllo live delle nostre attività. Questo ci permetterà di accorgerci all’istante se stiamo sbagliando allenamento oppure se dobbiamo incrementare il ritmo per raggiungere degli obiettivi prefissati. Ci sono anche i feedback in tempo reale per migliorare la postura e la falcata.

Musica

I puristi della corsa non amano la musica mentre corrono. Se però siamo dei neofiti del running o andiamo a correre solo per tenerci in forma la musica potrebbe rappresentare la giusta motivazione. Nella maggior parte dei casi per avere i nostri brani preferiti dovremo appoggiarci a uno smartphone. Però ci sono alcuni smartwatch che integrano una microSD per inserire i propri brani musicali preferiti.

Ti raccomandiamo