samsung-s8 Fonte foto: Tinxi / Shutterstock.com
ANDROID

Samsung e Qualcomm al lavoro: il Galaxy S9 prende già forma

L’azienda coreana è già al lavoro per il Samsung Galaxy S9: monterà un chipset Snadragon 845 mentre lo schermo avrà una risoluzione a 800ppi

24 Aprile 2017 - Il Samsung Galaxy S8 è sul mercato da pochi giorni e già arrivano le prime indiscrezioni sul Galaxy S9. L’azienda coreana non ha voluto perder tempo e ha subito messo le basi per il prossimo top di gamma. Dopo le recensioni positive sul Galaxy S8, Samsung vorrebbe continuare sul solco tracciato collaborando con Qualcomm per la produzione dei chipset.

Infatti, il Galaxy S8 è stato il primo smartphone a montare lo Snapdragon 835, processore a 10 nanometri realizzato dall’azienda di San Diego che offre una potenza superiore rispetto allo Snapdragon 821. Secondo le ultime indiscrezioni, Samsung e Qualcomm starebbero già lavorando per il chipset Snapdragon 845 che dovrebbe seguire un processo costruttivo a 7 nanometri. Il processore dovrebbe essere realizzato dalla divisione Samsung LSI e la produzione partirà nei primi mesi del 2018 in modo da essere completata per l’uscita primaverile del Samsung Galaxy S9.

Samsung al lavoro sullo schermo

Oltre che sul chipset, Samsung è al lavoro anche sugli schermi che utilizzerà sui prossimi top di gamma. L’azienda coreana sta portando avanti dei test per realizzare al più presto i primi schermi OLED pieghevoli e con una risoluzione a 800ppi. Mentre le altre aziende stanno ancora sperimentando i pannelli OLED si sesta generazione, Samsung sarebbe pronta già a testare quelli di settima generazione, un fattore che darebbe un enorme vantaggio alla società coreana. I nuovi schermi con risoluzione a 800ppi permettono di vedere qualsiasi filmato in 4K e con una definizione mai vista prima. La produzione dovrebbe iniziare nel secondo trimestre del 2018.

Ti raccomandiamo