schermata-verde Fonte foto: Web
TECH NEWS

Niente più schermata blu della morte: Windows si converte al verde

Il verde è il colore della speranza. E la speranza, si sa, è l’ultima a morire. Forse anche per questo Microsoft ha deciso di aggiornare la sua schermata della morte. Non più il blu, colore identificativo quanto temuto dagli utenti, in caso di errore critico di sistema, ma un più “speranzoso” verde.

Da Blue Screen of Death a Green Screen of Death. Blue Screen of Death è il nome dato comunemente alla schermata di colore blu mostrata da un computer con un sistema operativo Windows quando si verifica un errore di sistema critico che non può essere risolto autonomamente. Microsoft ha deciso di mostrare questa pagina con il colore verde. Ad accorgersene è stato un utente che ha postato la foto su Twitter e l’azienda, rappresentata da un suo sviluppatore, ha confermato il cambiamento di colore. Questa modifica al momento è visibile solo su Windows 10 Insider Preview Build 14997, la più recente versione di anteprima di Creators Update.

Ci saranno altre novità?

La scelta del verde non è casuale o estetica. Microsoft sta testando questo colore perché potrebbe aiutare gli utenti a capire immediatamente di cosa si tratta e individuare subito i rapporti di errore. In più in questo modo in base al colore mostrato sapranno riconoscere se si tratta di una versione definitiva o di una relativa a Windows Insider. La schermata della morta si è evoluta gradualmente e ora presenta anche un QR code che può essere usato per andare direttamente a una pagina di supporto. Ma questa non è l’unica sorpresa della nuova versione. Microsoft sta testando anche una “modalità notte” che diminuisce la quantità di blu presenti nello schermo per rilassare gli occhi in caso di bassa illuminazione e poi anche una “modalità gioco”. Questa come si intuisce dal nome aumenta le prestazioni del dispositivo quando giochiamo.

Ti raccomandiamo