elettroschock Fonte foto: Redazione
SMART EVOLUTION

Sei schiavo del cellulare? Prova a smettere con l'elettroshock

Pavlok è un braccialetto che invia delle scosse elettriche ogni volta che si mettono in pratica comportamenti sbagliati

La dipendenza da smartphone è ormai un problema conclamato, come dimostrano numerose ricerche, e può avere degli effetti sulla salute mentale e anche fisica. Sembrerebbe che l’abuso di questi dispositivi, infatti, generi depressione, ansia e privazione del sonno.

Gli esperti, che da anni studiano questo fenomeno, suggeriscono diverse cure, mettendo a disposizione numerosi strumenti per combattere la dipendenza da smartphone. C’è chi ha sviluppato dei dispositivi mobili “essenziali”, in grado di arginare l’impellente bisogno di controllare il device ogni 15 minuti, e chi, invece, propone di rendere i device meno attraenti. È il caso di Tristan Harris, ex Design Ethicist, secondo cui si potrebbe provare ad attivare la modalità schermo in scala di grigi. E poi c’è anche chi avanza soluzioni più estreme, come quella di impiegare l’elettroshock per dissuadere dall’usare troppo lo smartphone.

Pavlok, il braccialetto elettronico che invia scariche elettriche

Uno di questi device “scioccanti” è Pavlok, un braccialetto elettronico che promette di aiutare le persone a smettere con le cattive abitudini. Tra cui anche la dipendenza da smartphone. Il device indossabile, che prende il nome da Ivan Pavlov, studioso russo conosciuto per le scoperte sul riflesso condizionato, genera delle scosse elettriche ogni volta che si mettono in pratica comportamenti sbagliati, come mangiare troppe patatine, mangiarsi le unghie, fumare, non fare abbastanza sport e utilizzare, appunto, troppo lo smartphone.

Come funziona Pavlok

L’idea di partenza di Pavlok è quella di spingere gli utenti a inviarsi degli stimoli elettrici in presenza di una brutta abitudine. In questo modo, come il cane di Pavlov, arriveranno ad associare il vizio con la scarica elettrica, riducendo nel tempo il numero di comportamenti scorretti. Il wearable può essere controllato anche tramite applicazione, che fornisce inoltre una serie di funzionalità aggiuntive, come ad esempio la possibilità di sostituire gli impulsi elettrici con suoni e vibrazioni.

Ti raccomandiamo