ladro-auto Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Ladro catturato a distanza grazie alla connettività BMW

Ladri di auto siete avvertiti. Prima di tentare di rubare un modello targato BMW pensateci bene perché potreste rimanerci intrappolati dentro

Sembra una barzelletta invece è tecnologia avanzata. Un ladro di auto di Seattle ha visto una bella BMW, si è messo a studiare come forzarla per entrare, quando si è reso conto che le chiavi erano state lasciate per sbaglio all’interno del veicolo. Il ladro non crede ai suoi occhi: entra nell’auto e fila via.

La fortuna, per questo ladro di 38 anni, dura poco. Il proprietario, appena si è accorto del furto, è subito corso a fare la denuncia dalla Polizia che, a sua volta, ha contattato BMW. La casa automobilistica tedesca è subito immediatamente in azione, ha usato il suo sistema GPS per rintracciare l’auto rubata e l’ha individuata nel quartiere Ravenna a Seattle. I poliziotti subito sono usciti per andarla a recuperare quando, avvicinandosi al veicolo, hanno trovato il “presunto” ladro, o come si legge nel rapporto della SPD pubblicato sul loro blog, che sonnecchiava al volante. Come mai era ancora lì?

Come un topo in trappola

Il “povero” ladro che credeva di aver fatto un gran bel colpo, si è ritrovato intrappolato all’interno dell’auto senza la minima possibilità di fuga. Tutto merito della tecnologia BMW: non solo esistono ormai i sistemi satellitari in grado di localizzare le vetture ma, a quanto pare, anche di gestirle a distanza. La casa automobilistica tedesca non ha fatto altro che bloccare tutti gli sportelli e il ladro è rimasto bloccato all’interno.

Ti raccomandiamo