smart-home Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Controllo vocale e risparmio energetico: il futuro delle smart home

Al CES non ci sono stati grandi dispositivi intelligenti per la casa ma per gli esperti questo sarà l’anno della definitiva consacrazione delle smart home

Smart Home. Un semplice concetto che sta entrando a far parte delle nostre case. Sempre più dispositivi all’interno degli appartamenti stanno diventando intelligenti. E stando a quanto emerso all’ultimo Consumer Electronic Show di Las Vegas il 2017 porterà una vera e propria rivoluzione all’interno delle nostre case.

L’evoluzione delle smart home. Al CES 2017 non ci sono state grandi presentazioni di dispositivi che rivoluzioneranno a breve le nostre case. Ma il progressivo miglioramento di quelli già esistenti ha convinto gli esperti: il 2017 sarà l’anno delle smart home. È probabile che i dispositivi intelligenti per la casa diventeranno alla portata di tutti, grazie a un prezzo sempre più basso. Comunicheranno tra loro, saranno gestibili da smartphone e ci permetteranno di monitorare la casa anche a distanza. Senza dimenticare però il tema della sicurezza. Ecco allora una lista degli elementi più importanti per quest’anno nello sviluppo dei dispositivi per le case intelligenti.

Il controllo vocale e la connettività

Diversi test sugli utenti hanno dimostrato che la maggior parte dei consumatori vuole interagire con l’intelligenza artificiale e con i dispositivi per la casa in maniera vocale. L’uso della voce è infatti il più semplice e immediato per gestire tutti i comandi, sia all’interno di un appartamento o in una grande casa a più piani. Alexa di Amazon in questo senso forse è l’IA per la casa più famosa. Ma ci sono altre aziende, da Apple a Google, che lavorano sulla stessa strada. Samsung ha realizzato VR700, un robot aspirapolvere, in grado di eseguire comandi vocali. Il robot distingue e traccia le diverse camere e prepara un piano di pulizia differente per ognuna. Basta dirgli “apriti” per rimuovere il sacchetto e quando questi stanno finendo sarà lui ad avvisarci e potremmo autorizzarlo a comprarne di nuovi. Un po’ come i Dash Button di Amazon. Anche Whirpool punta sull’interazione vocale e ha abilitato Alexa su 21 suoi dispositivi. Ora si potrà gestire il tempo di cottura in forno, sapere lo stato dei prodotti congelati in un congelatore direttamente interagendo con gli elettrodomestici.

Non chiamatelo solo frigorifero

Premi sull'immagine per scoprire il frigo intelligente che LG ha presentato al CES 2017Fonte foto: LG
Premi sull’immagine per scoprire il frigo intelligente che LG ha presentato al CES 2017

La parola frigorifero potrebbe risultare a breve come limitata nei confronti dei nostri elettrodomestici per conservare il cibo. Samsung in questo senso è una delle aziende più attive. Alcuni frigoriferi già ci aiutano a gestire la spesa, possono ordinarla e informaci su cosa manca o sta per finire. In più tramite comandi vocali il frigo può suggerirci una ricetta in base a quello che abbiamo in quel momento. A breve ognuno potrà inserire un proprio profilo personale per avere una lista della spesa sempre aggiornata in base a diete particolari o intolleranze. E ci sarà spazio anche per l’intrattenimento con schermi, radio e app.

Come risparmiare sulla bolletta elettrica con la smart home

(Tratto da YouTube)

Gran parte dei problemi all’interno di una casa sono legati al risparmio energetico e al costo elevato di alcune bollette. Anche in questo senso la tecnologia può venirci incontro. Una startup francese, per esempio, ha realizzato un soffione da doccia intelligente. SI chiama Hydrao First e emette dei colori a LED particolari in base alla quantità d’acqua che abbiamo utilizzato per una doccia. In modo da evitare sprechi e gestire l’energia necessaria per scaldare l’acqua in inverno. È molto semplice da installare perché tutto è compreso nel soffione stesso e non c’è bisogno di ulteriori dispositivi. Ovviamente si connette ad Alexa e ci indica quant’acqua abbiamo consumato e quanto abbiamo risparmiato. Esistono anche docce intelligenti come Moen U, che permette di gestire tramite l’applicazione la temperatura della doccia per evitare di tenere l’acqua aperta per un lungo periodo di tempo.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo