android Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Ecco le possibili novità Android e Chrome OS al CES 2017

Scopriamo quali sono i prodotti, tra smartphone e notebook, con a bordo i sistemi operativi Google che potrebbero essere svelati a Las Vegas

L’International Consumer Electronics Show è alle porte e le indiscrezioni sulle possibili novità in vetrina si rincorrono senza sosta in queste ultime ore. Alcuni prodotti sono già stati svelati da immagini “rubate” e specifiche tutte da confermare, mentre altri sono completamente avvolti nel mistero.

Sono piuttosto probabili, per esempio, i lanci di due convertibili (l’ASUS Chromebook Flip 2 e il Samsung Chromebook Pro) con a bordo Chrome OS che, per l’occasione, ha introdotto alcune funzioni niente male come la compatibilità con le applicazioni Android. Molti aspettano, invece, con ansia le novità in arrivo dai nuovi player cinesi, in particolare da Honor che, forse, presenterà i suoi modelli 6X e Magic e scoprire se saranno in vendita anche a livello internazionale. È possibile che anche LG e Asus abbiano scelto il palcoscenico di Las Vegas per presentare i loro ultimi gioielli telefonici.

ASUS Chromebook Flip 2

Il successore dell’ASUS Chromebook Flip, convertibile compatto con sistema operativo Google, non è più un mistero da quando due store – Newegg e Best Buy – hanno erroneamente pubblicato foto e specifiche tecniche. La sua presenza all’imminente CES di Las Vegas è quasi scontata. Il Chromebook Flip 2 di Asus si presenterà all’appuntamento con il classico design 2-in-1 che permette al notebook di piegarsi su sé stesso per essere usato anche come tablet. Tra le novità più “appariscenti” c’è la tastiera retroilluminata. Il resto delle caratteristiche, ancora ovviamente da confermare, lo descrivono con un display da 12,5 pollici con risoluzione 1080p, un processore Intel Core m3, 4GB di RAM e 64 GB di storage e 2 porte USB Type-C 3.1. Le dimensioni sono di 30 x 21 x 1,4 cm per un peso di 1,2 kg. Il prezzo che circola in rete, pubblicato sulla pagina di Newegg, poi prontamente rimossa, era di 449 dollari. Non conosciamo, invece, i dettagli del suo arrivo in Italia.

Samsung Chromebook Pro

Anche di questo prodotto sappiamo già parecchio ancora prima del lancio – molto probabilmente previsto al CES di Las Vegas – per via di alcune immagini e specifiche piuttosto attendibili e dettagliate. Il Samsung Chromebook Pro, basato ovviamente su Chrome OS, è un convertibile di fascia alta, quindi con la possibilità di ruotare il display a 360 gradi per essere usato come tablet. Le indiscrezioni parlano di un display da 12,3 pollici con risoluzione di 2.400×1.600 pixel, un processore hexa core Rockchip (2 Cortex-A72 e 4 Cortex-A53) a 2 GHz, 4GB di RAM e 32GB di memoria flash, espandibili tramite microSD. Non mancano le connessioni WiFi e Bluetooth e sarebbero presenti due porte USB Type-C. Il resto dei rumors riguarda il telaio in alluminio, sottile (tra i 12,9 e 13,9 millimetri) e piuttosto leggero (1,08 Kg). La PEN è posizionata sul lato destro del notebook. Ultima novità è più legata a Chrome OS che al prodotto di Samsung in sé: il sistema operativo Google adesso supporta anche le applicazioni Android. Il prezzo, sempre da confermare, è di 499 dollari. Ancora nessuna notizia sul suo arrivo dalle nostre parti.

Honor 6X

Honor 6xFonte foto: Web
Honor 6x

L’Honor 6X, rilasciato all’inizio di quest’anno in Cina, è il successore diretto dell’Honor 5X e le differenze non sono moltissime. Entrambi dispongono di un display da 5,5 pollici con risoluzione FullHD, un lettore di impronte digitali e una scocca interamente in metallo. Le uniche differenze, oltre ovviamente alla presenza di Android Nougat, sono l’aggiunta della porta USB-C e un nuovo sistema con doppia fotocamera posteriore (12 Megapixel più una da 2 Megapixel per catturare profondità delle immagini) e una frontale da 8 MP. Si tratta, in altri termini, della versione più economica del Huawei Mate 9. Rumors parlano anche della presentazione della versione small: l’Honor 6S che dovrebbe andare a occupare una fascia di prezzo inferiore. D’altra parte Honor è una “costola” di Huawei. Indiscrezioni parlano di un suo arrivo anche in Italia al prezzo di circa 250 euro, ma sono informazioni tutte da confermare.

Honor Magic

Rendering Galaxy S8Fonte foto: web
Il nuovo design del Galaxy S8 promette di essere rivoluzionario. Clicca sull’immagine e scopri cosa ha in serbo Samsung

Altro modello che potrebbe essere svelato al CES di Las Vegas, anche se le indiscrezioni che circolano in rete parlano di un suo lancio solo in Cina. Staremo a vedere. Intanto Honor Magic è un modello molto particolare per alcune funzioni innovative riconducibili alla presenza di una piattaforma di intelligenza artificiale al suo interno. Non a caso è stato battezzato “magic”. Questo smartphone sarebbe in grado di interagire con l’utente e di svolgere alcune azioni in automatico come, per esempio, accendere la torcia se siamo al buio, attivare la modalità “in auto” se siamo al volante, o lanciare il navigatore se stiamo passeggiando per fornirci informazioni su cosa c’è nei dintorni. L’Honor Magic è molto interessante anche dal punto di vista tecnico con un corpo in alluminio avvolto da due vetri curvi e uno schermo AMOLED da 5 pollici con risoluzione 2.560 x 1.440 pixel. Non manca, inoltre, un lettore di impronte digitali.

Xiaomi Android Smartphone

(Tratto da YouTube)

Il 2017 è l’anno dello sbarco. Ma non stiamo parlando si quello sulla Luna, ma dell’arrivo al CES di Las Vegas di Xiaomi. Infatti per l’azienda cinese è la prima presenza alla fiera dedicata alla tecnologia ed è pronta a stupire il mondo con gli ultimi dispositivi usciti dai propri laboratori. Per il produttore cinese l’appuntamento è veramente molto importante. Oltre a essere la prima apparizione, il CES di quest’anno dovrebbe fare da preludio alla commercializzazione dei prodotti cinesi sul suolo americano. Dopo LaEco, anche Xiaomi è pronta a conquistare una piccola fetta del ricco mercato nordamericano. Per questuo motivo il catalogo in esposizione al CES includerà un po’ di tutto, dalle TV ai droni, ma molti sperano di vedere dal vivo gli smartphone Mi5 e Mi Note 2. Sebbene l’azienda cinese non ha fatto trapelare nulla, alcune fonti sono pronte a scommettere che Xiaomi presenterà una nuova versione del Mi Mix, lo smartphone a tutto schermo che ha caratterizzato la fine del 2016.

LG Smartphone

È confermata la presenza di LG al CES di Las Vegas con al seguito una manciata di nuovi smartphone Android. Nel “menu” sarebbero previsti è il K3, il K4, il K8 e il K10. Anche lo Stylo 3 dovrebbe essere presente all’appuntamento con a bordo Android Nougat come alcuni modelli della famiglia K, mentre i dispositivi di fascia più bassa sembra restino ancora nelle mani di Marshmallow. Il K10 e lo Stylo 3 sarebbero dotati di un chipset octa-core, mentre gli altri di un classico quad-core. Questa nuova infornata di smartphone dovrebbe permettere a LG di lavorare con calma allo sviluppo del nuovo LG G6, il top di gamma atteso per al Mobile World Congress di Barcellona.

ASUS ZenFone 4

Ultimo ma non meno importante. Asus potrebbe svelare proprio al CES di Las Vegas la serie ZenFone 4. Le novità riguarderebbero un design rinnovato, nuovi chipset e Android Nougat. Non va dimenticato che lo ZenFone 3 è stato lanciato solo lo scorso maggio in occasione del Computex, ma l’azienda taiwanese è già pronta a presentare al gran pubblico il nuovo top di gamma. L’annuncio è avvenuto tramite un post su Twitter e al momento l’unica notizia sicura riguarda il chipset: l’Asus ZenFone 4 monterà uno Snapdragon 835, ultima creatura di Qualcomm e che assicurerà una potenza maggiore del 50% rispetto allo Snapdragon 801.

Il sistema infotainment per auto sviluppato da FCA

(Tratto da YouTube)

Fiat Chrysler continua la propria collaborazione con Google ed è pronta a presentare al CEs il proprio sistema di infotainment per auto con a bordo Android Nougat 7.0. Un legame quello tra Google e FCA che nell’ultimo periodo è diventato sempre più stretto, fino alla collaborazione per l’auto a guida autonoma. Grazie al sistema operativo del robottino verde, il sistema di infotainment riceverà molte funzionalità aggiuntive tra cui Google Maps e gli altri servizi sviluppati dall’azienda di Mountain View.

Ti raccomandiamo