4g Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Smartphone e 4G in Italia: chi è il più veloce?

Il rapporto OpenSignal analizza tre parametri del 4G: disponibilità del segnale, velocità download e latenza. Chi ha fatto meglio tra Vodafone, TIM, 3 e Wind?

5 Maggio 2017 - I risultati dello State of Mobile Network di OpenSignal registrati nei primi tre mesi di quest’anno, relativi alle prestazioni della rete 4G in Italia, non cambiano molto rispetto a quelli del 2016. L’Italia è spaccata in due: TIM e Vodafone migliorano ulteriormente le proprie performance distaccando di parecchio Tre e Wind.

Il rapporto di OpenSignal – relativo al trimestre gennaio/marzo 2017 – si basa su oltre 1,2 miliardi di dati in arrivo da circa 84 mila utenti che hanno usato la sua applicazione per iOS e Android per registrare – come accennato – i tre parametri fondamentali relativi alle prestazioni sulla rete 4G: la disponibilità del segnale (ossia quanto tempo l’utente riesce a stabilire la connessione alla rete), la velocità di download e la latenza – dei quattro principali operatori telefonici. TIM e Vodafone si confermano i migliori sotto tutti i punti di vista, migliorandosi ulteriormente rispetto al 2016, mentre Tre e Wind sono distaccati di parecchie lunghezze. OpenSignal ha preso in esame, come campione, quattro città di riferimento: Milano, Roma, Napoli e Torino. Scopriamo i risultati.

Disponibilità della rete 4G

Se il 2016 offriva la panoramica di un paese che correva a due velocità, la situazione cambia di poco nei primi tre mesi di quest’anno. Vodafone è sul podio (78,20%), tallonata da TIM (72,95%). Tre e Wind, sebbene abbiamo migliorato la propria disponibilità del segnale, restano nelle retrovie della “classifica” rispettivamente con il 49,15% e il 43,67%. Il rapporto di OpenSignal sottolinea, comunque, un generale miglioramento di tutti e quattro gli operatori italiani degli ultimi sei mesi.

I risultati del report OpenSignal sulla disponibilità del segnale, la velocità di download e la latenza di Vodafone, TIM, 3 e Wind relativi al trimestre gennaio-marzo di quest'anno.Fonte foto: OpenSignal
I risultati del report OpenSignal sulla disponibilità del segnale, la velocità di download e la latenza di Vodafone, TIM, 3 e Wind relativi al trimestre gennaio-marzo di quest’anno.

Velocità di download

Vodafone non ha rivali nella velocità di download sotto la rete 4G che raggiunge una media di 39,84 Mbps. TIM si posiziona al secondo posto, ma è ben lontana dalla prima in classifica perché non supera i 28,33 Mbps non molto distante dai 24,91 Mbps fatti registrare da Tre. Wind è il fanalino di coda con i suoi 16,75 Mbps. Se prendiamo in esame la media di download in 4G, la sostanza non cambia, ma le prestazioni sono naturalmente un po’ più basse, sebbene migliorate rispetto al trimestre luglio-settembre del 2016 (riportati tra parentesi):

  • Vodafone: 27,68 Mbps  (21,30 Mbps)
  • TIM: 19,17 Mbps            (14,63 Mbps)
  • Tre: 11,61 Mbps              (10,60 Mbps)
  • Wind: 9,26 Mbps           (8,99 Mbps)

Latenza della rete 4G

Ultimo parametro, ma non meno importante, preso in esame dal rapporto stilato dal rapporto di OpenSignal si riferisce al ritardo del segnale della rete 4G, detto in gergo “latenza“. TIM offre, in questo settore, le prestazioni migliori. Eccole nel dettaglio con i dati relativi al trimestre luglio/settembre del 2016 (riportati tra parentesi):

  • TIM: 38,42 ms           (42,77 ms)
  • Vodafone: 41,86 ms   (40,81 ms)
  • Tre: 50,59 ms             (54,99 ms)
  • Wind: 58,99 ms         (67,49 ms)

Vodafone, come si può notare, è l’unico operatore che ha peggiorato le prestazioni in termini di latenza, ma resta comunque ben al di sopra dei risultati ottenuti da Tre e Wind.

Ti raccomandiamo