TECH NEWS

Smartphone nuovo, come scoprire se il dispositivo è contraffatto

Il prezzo è allettante e la tentazione di fare un affare è forte. Ma il mercato è pieno di imitazioni di prodotti di marca. Ecco i dettagli da esaminare

22 Marzo 2017 - I cellulari ne hanno fatta di strada nel corso degli anni. Adesso sono diventati dei veri e propri computer in miniatura che vi permettono di fare un’infinità di attività come scattare foto, fare video conferenze, giocare, farvi portare a destinazione. È ovvio che più sono di qualità, e più costano. Anche il brand ha un suo prezzo.

Non tutti possono permettersi modelli top di gamma e quindi si accontentano di prodotti di buona qualità, ma più economici. Sognando un giorno di acquistare un iPhone o un Samsung. Ed è proprio su questo desiderio che proliferano i prodotti contraffatti spacciati per originali sia online che offline. Alcuni falsi sono realizzati talmente bene che spesso sembrano davvero modelli di marca. Ma ci sarà sempre un dettaglio, o sicuramente più di uno, che vi permette di “smascherarlo” evitando di farvi fregare e derubare. Fate, quindi, bene attenzione a questi nove indizi quando vi trovate di fronte a un presunto “affare”.

Imballo

Uno dei primi elementi a cui prestare la massima attenzione è la confezione dei prodotti. Se li ordinate online, è importante analizzare ogni minimo dettaglio e verificare la presenza di eventuali segni di trascuratezza. Il vero prodotto sarà in perfette condizioni, senza il minimo difetto. Date anche un’occhiata al tipo di font usato sul retro del prodotto: valutatene la leggibilità e la coerenza. Dovreste anche fare un ulteriore controllo per assicurarvi che nulla sia della misura sbagliata, come l’involucro di cellophane, o in qualche modo manomesso.

Unboxing

I prodotti contraffatti possono essere alloggiati in scatole che appaiono molto simili all’originale. Una cosa da controllare è il testo scritto in una lingua che non corrisponde al paese di acquisto. Un altro indizio che un prodotto – in particolare un iPhone – potrebbe essere falso nel caso in cui sia avvolto in un involucro di plastica. Gli iPhone non sono mai stati venduti in questo modo, quindi, si tratterebbe di un chiaro segno che il prodotto in questione è stato manomesso e che non si è trattato affatto di un “vero” affare.

Manuale utente

Il manuale utente è un’ottima prova per valutare l’autenticità del gadget acquistato. Le istruzioni, infatti, dovrebbe essere scritte nella lingua del paese in cui è stato acquistato. Se così non fosse, allora vi trovereste di fronte a un dispositivo rubato o a un’imitazione. Il manuale di istruzioni è praticamente una sorta di biglietto che garantisce l’autenticità di un gadget.

Materiali utilizzati

I migliori marchi sono noti per la loro attenzione ai dettagli e i prodotti sono solitamente di solito lisci e perfetti. È una buona idea prestare attenzione a particolari come questo quando ordinate prodotti online o li acquistate di seconda mano. Sbavature e imperfezioni nella giuntura dei vari elementi indicano che il prodotto non è in realtà di marca, non certo di quella che vuol far credere. Un prodotto contraffatto potrebbe presentarsi, spesso, con una superficie opaca rispetto a quella liscia e lucida tipica degli articoli di qualità.

Font

Il nome dei prodotti – forse non tutti ne sono a conoscenza – vengono stampati con un tipo di font e con dei colori ben specifici. Se notate anche una minima differenza nel nome o nel logo di un brand, è un indizio inequivocabile che si tratti di un falso. Anche una minima – quasi impercettibile – differenza di colore o di dimensione non va ignorata. Il vero prodotto non cambierebbe mai il suo aspetto senza annunciarlo pubblicamente, quindi se notate qualcosa di diverso via hanno probabilmente derubati.

Caricabatterie

Non dimenticate di analizzare per bene anche il caricabatteria ricevuto insieme al prodotto. Alcuni dettagli come, per esempio, giunture perfette sulla plastica e una finitura liscia distinguono un originale da un falso. E controllate con attenzione anche le scritte presenti sul caricabatteria. Un indizio potrebbe essere un logo inclinato o simboli aggiuntivi che non sono inclusi sull’originale. Sono, ovviamente, dettagli difficili da valutare se non avete a portata di mano il dispositivo autentico. Altro elemento da controllare è anche dove il prodotto è stato realizzato.

Cavi

cavo-rotto-lightning
Premi sull’immagine per scoprire come riconoscere un cavo vero da uno falso

A meno che il produttore non l’abbia annunciato ufficialmente, non dovrebbero essere presenti delle modifiche allo stile o al design dei cavi da usare con il caricabatteria. Spesso, anche in questo caso, il colore dei cavi dei prodotti contraffatti differisce da quello dell’originale. Una prova che potreste fare è provare se i cavi funzionano con il prodotto di marca che pensate di aver acquistato.

Rifiniture

Questo esempio vale per tutti i dispositivi, ma in particolare per un iPhone. Lo smartphone di Apple ha delle porte ben rifinite, lisce, senza imperfezioni. Un originale potrebbe presentare un contorno più spesso.

Schermo

Anche il display di un falso differisce da un prodotto originale. Un’imitazione di un iPhone potrebbe presentarsi con uno schermo meno luminoso e con colori meno brillanti rispetto al gioiellino di Apple e poi, quando inizierete a usarlo, la qualità dei componenti non potrà mai reggere il confronto con quelli di Cupertino: tutto sarà più lento.

Ti raccomandiamo