hacker Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Smartphone, perché è importante installare gli aggiornamenti

Aggiornare uno smartphone riduce le chance di essere colpiti dagli hacker: gli update correggono le falle dei dispositivi e proteggono da nuove minacce

Nonostante gli appelli di numerosi esperti in cybersecurity, sono ancora tanti gli utenti che ignorano gli aggiornamenti di sicurezza per lo smartphone. Un’abitudine pericolosa, soprattutto considerando i continui attacchi hacker scoperti e che hanno preso di mira anche i dispositivi mobili.

Scaricare un aggiornamento significa ridurre le possibilità di essere colpiti da malware e virus. Se in passato queste forme di infezioni informatiche puntavano soprattutto i computer, negli ultimi anni hanno cominciato ad estendersi anche sugli smartphone. E non solo. Oggi qualsiasi device in grado di connettersi a internet è potenzialmente violabile. Gli hacker ogni giorno sono abili infatti a trovare nuove vulnerabilità nei sistemi operativi e nelle applicazioni usate dagli utenti e a sfruttarle a loro piacimento. Android, così come iOS, non è perfetto e quindi non è completamente immune ai malware. Ed è questo il motivo per cui è fondamentale scaricare gli aggiornamenti: coprono le falle prima che siano utilizzate dai pirati informatici.

Perché è importante scaricare gli aggiornamenti

Anche se sono pesanti e richiedono molto tempo per essere installati, è importante sempre effettuare il download degli update di sicurezza. Google, ad esempio, rilascia continuamente degli aggiornamenti per Android e per le proprie applicazioni. E nel corso del tempo, le versioni del robottino verde sono state migliorare proprio per prevenire attacchi informatici. Recentemente, l’azienda californiana ha affermato che oggi è più difficile essere colpiti due volte nella vita da un fulmine che da un ransomware, il temibile virus del riscatto, su Android. E Nougat 7.0 è ancora più sicuro rispetto a Marshmallow. Dunque, non ci sono motivi per rifiutarsi di scaricare gli aggiornamenti. Non apportano grosse modifiche, apparentemente visibili, e proteggono i nostri dati.

Gli aggiornamenti proteggono i nostri dati

Se ancora avete qualche dubbio riguardo all’importanza di scaricare un aggiornamento di sicurezza, pensate alla grossa mole di informazioni contenute sugli smartphone. Vorreste perdere immagini, video e tutti i contatti presenti sul cellulare. E le password? Il telefonino oggi è molto di più che un semplice oggetto elettronico. Lo utilizziamo, ad esempio, per gestire il conto in banca. Cosa potrebbe succedere se un malware riuscisse ad appropriarsi delle credenziali bancarie? Purtroppo nulla di buono.

Le armi degli hacker sono sempre più sofisticate

Le minacce poi sono diventate sempre più sofisticate: un messaggio può contenere un link a un malware. E gli allegati delle email? Oppure le app scaricate dagli store? Se pensate che le applicazioni presenti nei market ufficiali siano completamente sicure, vi state sbagliando. Nonostante siano controllate alla fonte, alcuni di questi software fraudolenti sono riusciti lo stesso a penetrare su AndroidLa colpa a volte è soprattutto della nostra superficialità: scarichiamo app e apriamo link anche se provengono da fonti non conosciute.

Aggiornare lo smartphone significa mettersi al riparo il più possibile da tutti questi pericoli. Non solo Google, anche i produttori di smartphone aggiornano con frequenza costante i loro dispositivi. E il motivo è sempre lo stesso: gli update correggono le falle e proteggono contro nuove minacce.

Oltre agli aggiornamenti, cosa è possibile fare per proteggersi dagli hacker? Aprire gli occhi, ossia evitare di scaricare app da market non ufficiali o cliccare su link di cui non si conosce la provenienza e installare un buon antivirus.

Ti raccomandiamo