spotify Fonte foto: David M G / Shutterstock.com
APP

Spotify: l’aggiornamento non piace agli utenti e crea continui bug

Spotify ha aggiornato le sue funzioni e l’interfaccia grafica ma gli utenti sono delusi dalle decisioni prese e non mancano i problemi

8 Marzo 2017 - Un aggiornamento solitamente porta con sé tante buone notizie. Utilizzo più fluido, maggiore sicurezza e anche nuove funzioni da usare. Tutto vero se l’aggiornamento in questione non riguarda Spotify. Diversi utenti si stanno lamentando con l’app per lo streaming musicale visti i numerosi bug nella nuova versione.

L’aggiornamento rilasciato da Spotify è risultato scioccante per diversi utenti. Oltre ad aver modificato totalmente l’interfaccia grafica dell’applicazione ha anche cambiato le pagine degli artisti e le funzioni di ricerca. Cambiamenti che non sono piaciuti agli utenti abituati al vecchio modo di interfacciarsi con l’app. Sembra che l’azienda abbia deciso questa soluzione per evitare di far girare tutto con Adobe Flash. L’aggiornamento doveva, nelle previsioni, portare a dei sostanziosi miglioramenti nell’uso dell’applicazione e nella riproduzione musicale. Invece a quanto pare bug e crash la fanno da padrone.

Utenti infuriati

I problemi dell’aggiornamento hanno causato l’ira degli utenti su Twitter e non solo. Sul portale di microblogging molti hanno segnalato continui bug nelle funzioni di ricerca, molti non riescono ad entrare nelle proprie playlist e ogni volta che ci provano vedono comparire la scritta: “Ops, qualcosa è andato storto durante il caricamento della playlist”. Inoltre, molti si lamentano del fatto che con la nuova versione mentre si sta ascoltando un brano non si può cercare una canzone da riprodurre in seguito. Molti hanno detto che la funzione Radio non è più attiva mentre altri nonostante avessero la versione Premium continuavano a vedere gli annunci pubblicitari. A prescindere dai numerosi bug anche la nuova interfaccia è stata aspramente criticata poiché considerata meno intuitiva della vecchia. Nel frattempo Spotify ha risposto all’enorme mole di lamentele chiarendo che a breve verranno rilasciate alcune modifiche per porre rimedio a tutti i problemi.

Ti raccomandiamo