solar roof Fonte foto: Google
TECH NEWS

Sunroof, il motore di ricerca Google per passare al fotovoltaico

Il progetto permette di misurare la capacità solare del tetto di un'abitazione. Funziona inserendo nel sistema un'indirizzo o una precisa zona

Eco sostenibile e innovazione tecnologia sono diventate ormai due facce della stessa medaglia. Veicoli elettrici e pannelli solari stanno rivoluzionando il modo in cui ci muoviamo e viviamo. Ed è tanta anche la curiosità verso sistemi di energia alternativi e soprattutto green.

Molte persone, anche a causa dei costi diventanti negli anni sempre più accessibili, hanno cominciato, infatti, a mostrare verso le fonti di energia sostenibili un certo interesse. E soprattutto a farsi delle domande non solo sui prezzi di installazione, ma anche sui vantaggi energetici che un’abitazione potrebbe ottenere attraverso i pannelli solari. Una risposta a questi quesiti potrebbe arrivare da Google, o meglio da un progetto lanciato per la prima volta nel 2015: il Project Sunroof. Di cosa si tratta? Di una sorta di motore di ricerca, attivo per ora solo negli Stati Uniti ma che dovrebbe essere presto reso disponibile per il resto del mondo, che fornisce una serie di dati sulle potenziali capacità solari di una casa.

Come funziona Sunroof

Il funzionamento di Sunroof ricorda in parte i sistemi di geolocalizzazione di Google. In effetti, Project Sunroof è stato realizzato combinando i dati di Google Maps e Google Earth. A cui poi sono state aggiunte tecniche di 3D modeling e il machine learning. Il motore di ricerca, una volta inserito un certo indirizzo, restituisce numerose informazioni, utili se si decide di passare ai pannelli solari. Calcola, ad esempio, la quantità di sole, in termini di ore, che in un anno ha colpito una determinata porzione di tetto.

Stime intelligenti

Le stime sono effettuate anche considerando possibili ostacoli che la fonte di energia rinnovabile potrebbe avere nelle vicinanze: alberi, palazzi e abitazioni che in qualche modo potrebbero diminuire la capacità solare del tetto. Il sistema, poi, trasforma questi dati in watt e fornisce anche delle previsioni sul risparmio che si potrebbe ottenere, in base alle informazioni calcolate, installando i pannelli solari.

Premi sull'immagine per scoprire il tetto solare di TeslaFonte foto: Solar City
Premi sull’immagine per scoprire il tetto solare di Tesla

Ti raccomandiamo