TECH NEWS

Il computer più potente al mondo è in costruzione in Giappone

Il ministro del commercio e dello sviluppo nipponico ha annunciato di aver stanziato quasi 200 milioni per realizzare il miglior supercomputer al mondo. E non solo per prestigio internazionale

Siete curiosi di sapere qual è il computer più potente al mondo? Allora vi toccherà mettere in conto un viaggio piuttosto lungo. Al momento, infatti, le due superpotenze nel settore dei supercomputer sono, guarda caso, Cina e Stati Uniti. Un dominio, però, destinato a interrompersi presto.

Stando alle dichiarazioni del ministero dello Sviluppo economico e del Commercio del Giappone, il Paese del Sol Levante è pronto a investire una cifra vicina ai 17 miliardi di Yen (circa 200 milioni di dollari) per realizzare un supercomputer capace di 130 biliardi (ovvero 1 milione di miliardi) di operazioni matematiche al secondo (in gergo tecnico, dotato di una potenza di 130 petaflops). Numeri sufficienti a farlo balzare in vetta alla graduatoria dei supercomputer più potenti al mondo. E probabilmente nelle primissime posizioni della classifica dei computer più costosi della storia. Il Sunway TaihuLight, il supercomputer cinese che detiene adesso il record, è capace di “appena” 93 milioni di miliardi di operazioni.

Il supercomputer per l’intelligenza artificiale

Il budget piuttosto importante che il Giappone intende puntare sul suo supercomputer non si giustifica, ovviamente, con mere ragioni di prestigio internazionale. Anche se avere nel proprio Paese il computer più potente al mondo sarà sicuramente questione d’orgoglio per gli scienziati e gli accademici nipponici, il supercomputer avrà finalità più “materiali”. O intelligenti, verrebbe da dire. L’obiettivo, infatti, è rendere il Giappone una superpotenza nel campo dell’intelligenza artificiale, così da permettere al settore manifatturiero di tornare a essere il più innovativo e competitivo al mondo.

Ti raccomandiamo