teletrasporto Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Teletrasporto su Internet? Possibile. Anzi, quasi fatto

Scienziati giapponesi e di Singapore sono riusciti a trasmettere tramite Internet i sapori di una bevanda tra due dispositivi differenti

Uno dei grandi sogni dell’uomo è riuscire a teletrasportarsi da una parte all’altra del Mondo in pochissimi secondi. Ritenuto irrealizzabile da molti, il sogno sembra essere sempre più reale. Grazie anche allo studio portato avanti dagli scienziati del KEIO-NUS CUTE Center che hanno brevettato uno speciale bicchiere capace di teletrasportare i sapori delle bevande.

La ricerca è stata realizzata da alcuni ingegneri della Keio University e alcuni studiosi della National University of Singapore Connective Ubiquitous Technology for Embodiments e sono riusciti a realizzare dei dispositivi che teletrasportano immediatamente il sapore di una bevanda da un bicchiere a un qualsiasi dispositivo sparso in giro per il mondo. Il tutto avviene grazie a Internet e a particolari sensori capaci di analizzare il sapore di un liquido e di trasformarlo in dati da inviare a dei dispositivi che riproducono l’asprezza delle bevande. L’esperimento è stato effettuato con una limonata ed è riuscito alla perfezione.

Teletrasporto vicino, ma sono necessari studi approfonditi

Il funzionamento del dispositivo creato dai ricercatori asiatici è abbastanza particolare. Il tutto avviene tramite dei sensori e un bicchiere capace di riprodurre i sapori. Il sensore ha la capacità di analizzare il pH della bevanda e il suo colore. Una volta ottenuti tutti i dati, gli invia a un bicchiere che li riceve e li trasforma in sapore. Ma non c’è nessun liquido all’interno del bicchiere, solamente un dispositivo capace di riprodurre l’asprezza dei liquidi. Infatti, per questo motivo, nell’esperimento è stata utilizzata una limonata. L’utente deve solamente appoggiare la lingua sul dispositivo e attraverso una piccola scossa elettrica trasferisce il sapore della bevanda. Il “teletrasporto” del gusto avviene tutto tramite Internet.

Utilizzo limitato

Al momento il dispositivo creato dai ricercatori ha un utilizzo piuttosto limitato e necessita ancora di diversi anni di studio prima che funzioni al meglio. In futuro potrebbe essere usato anche in ambito ospedaliero, per curare le persone con pressione alta e che mangiano troppo salato. Il dispositivo potrebbe essere utilizzato per compensare la mancanza di sapidità nel cibo.

Ti raccomandiamo