hacker-soldi Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

The Shadow Group: armi informatiche e virus in vendita in abbonamento

The Shadow Group, uno dei gruppi hacker più attivi e pericolosi, pensa di creare degli abbonamenti mensili per vendere falle e bug informatici al miglior offere

Al peggio non c’è mai fine, verrebbe da dire. Il gruppo di hacker The Shadow Group, tra i più attivi e pericolosi degli ultimi mesi, sta mettendo su una sorta di campagna-abbonamenti per vendere al miglior offerente le armi informatiche a loro disposizione e le falle e le vulnerabilità da loro conosciute.

Uno scenario preoccupante, se si pensa che è stato proprio The Shadow Group a rendere nota la vulnerabilità che ha portato poi alla creazione e diffusione di WannaCry, il virus del ricatto che ha infettato centinaia di migliaia di computer in tutto il mondo nel giro di poche ore. Uno scenario un po’ meno preoccupante se si pensa che sono mesi, ormai, che The Shadow Group prova a mettere in vendita i suoi segreti. In un primo momento il gruppo di hacker ha provato a vendere il suo intero arsenale a un unico soggetto, senza riuscire a trovare un acquirente interessato. Ha poi provato a creare dei pacchetti “personalizzati”, ma anche in questo caso il successo dell’iniziativa è stato risicato. Gli abbonamenti per hacker, insomma, sembra essere l’ultima spiaggia per un gruppo alla disperata ricerca di soldi.

Il miglior vino del mese

Come afferma lo stesso gruppo di criminali informatici sul web, le vulnerabilità e le armi informatiche nelle loro mani verranno ora vendute sotto forma di abbonamento mensile, sulla stregua di alcuni venditori di vini. La nuova modalità di vendita, definita “Il miglior vino del mese”, consentirà agli hacker di The Shadow Group di vendere il loro arsenale informatico a “pezzetti” solo ad acquirenti realmente interessati: pagando un fisso mensile si potranno ricevere informazioni su vulnerabilità e falle di programmi e sistemi operativi, armi digitali e molto altro ancora.

Cosa comprende l’abbonamento per gli hacker

Nel loro lungo post, i cyber criminali specificano anche la natura della “merce” in vendita. L’abbonamento al “vino del mese” comprenderà informazioni su falle e vulnerabilità dei browser Internet più diffusi; bug di sistemi operativi (incluso Windows 10); dati rubati a network bancari o sistemi di pagamento digitali (come i circuiti delle carte di credito) e informazioni su reti che collegano i vari siti dei programmi nucleari di Corea del Nord, Iran, Russia e Cina.

Ti raccomandiamo