trasfromazione-digitale Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Trasformazione digitale, bando da 500 milioni del MIUR

Il progetto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca punta a sostenere economicamente ricerca industriale e sviluppo sperimentale

Che l’Italia sia uno tra i Paesi europei più attivi per quanto riguarda la trasformazione digitale lo dimostrano anche una serie di provvedimenti presi dal Governo. Dopo il Piano Industria 4.0 e il Network Industriale per l’Industria 4.0, il governo stanzia altri 500 milioni di euro.

Lo scopo principale dell’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è quello di contribuire economicamente alla realizzazione di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Un’importante opportunità per le aziende che decidono di digitalizzarsi. Diverse le aree individuate dal PNR, ossia dal Programma Nazionale della Ricerca 2015-2020. Il finanziamento sarà destinato in particolare a 12 categorie: aerospazio, agrifood; blue growth; chimica verde; cultural heritage; design, creatività e made in Italy; energia; fabbrica intelligente; mobilità sostenibile; salute; Smart, Secure and Inclusive Communities; e Tecnologie per gli Ambienti di Vita.

Si inizia il 27 luglio

Al bando potranno partecipare differenti profili, tra cui le imprese e gli enti pubblici e privati. Per poter accedere ai finanziamenti è necessario presentare i progetti attraverso lo sportello telematico SIRIO dalle ore dodici del 27 luglio 2017 alle ore 12 del 9 novembre 2017. Il totale delle risorse disponibili ammonta a 497 milioni di euro. Gran parte dei finanziamenti previsti dal progetto del MIUR (circa 393 milioni di euro) saranno stanziati per le Regioni del Mezzogiorno, mentre il resto (quasi 104 milioni di euro) saranno destinati alle Regioni del Nord.

Ti raccomandiamo