hyperloop Fonte foto: Web
TECH NEWS

Il treno supersonico Hyperloop arriverà anche in Corea del Sud

L’istituto di ricerche ferroviarie sudcoreano ha realizzato un progetto per collegare Seul con Busan in meno di trenta minuti grazie all’utilizzo dei treni superveloci

24 Gennaio 2017 - I progetti in stile Hyperloop One stanno ormai prendendo piede in diverse nazioni. Ora anche la Corea del Sud ha dichiarato di lavorare su una tecnologia molto simile. I treni superveloci a levitazione magnetica questa volta dovrebbero collegare in meno di trenta minuti Seul e Busan.

Il Korea Railroad Research Institute (KRRI), l’istituto di ricerche ferroviarie sudcoreano, ha recentemente mostrato i suoi progetti per una serie di treni superveloci. Il primo progetto prevede di collegare Seul con Busan, due città separate da oltre 300 chilometri. Con i treni superveloci la distanza dovrebbe essere ricoperta in mezzora, attualmente invece ci vogliono circa quattro ore di macchina e più di un’ora d’aereo. Un funzionario del KRRI ha fatto sapere al Korea Times che i lavori sono a buon punto e l’azienda conta di completarli a breve. Anche perché molti dei ricercatori sudcoreani sono già stati impegnati in progetti legati a Hyperloop One e a Elon Musk.

Caratteristiche del progetto

Per sapere qualche informazione in più su Hyperloop, clicca sull'immagine
Per sapere qualche informazione in più su Hyperloop, clicca sull’immagine

Il sistema proposto dal KRRI potrebbe raggiungere una velocità fino 1.000 chilometri orari. Il progetto sudcoreano quindi potrebbe essere leggermente più lento rispetto agli ambiziosi 1200 km/h di Hyperloop. Anche se a queste velocità, i passeggeri vivranno un’esperienza che nessun altro mezzo sulla terra in questo momento potrebbe garantire. Dal KRRI fanno sapere che gli ultimi lavori non riguarderanno i treni ma le caratteristiche dei tubi dove viaggeranno. Dai disegni dell’istituto di ricerca emerge inoltre che i vagoni saranno da 16 passeggeri. Il KRRI spera di arrivare prima dei vari concorrenti, come Hyperloop One o Hyperloop TT, ad effettuare il primo viaggio. L’azienda che ci riuscirà porrà, infatti, le basi per un importante rivoluzione nel campo dei trasporti. E non è un caso che in gioco nella ricerca non ci siano solo privati ma intere nazioni come Cina, Stati Uniti e Canada.

Clicca sull'immagine per scoprire il ruolo che l'Italia avrà nel progetto Hyperloop
Clicca sull’immagine per scoprire il ruolo che l’Italia avrà nel progetto Hyperloop

Ti raccomandiamo